Esteri
la burla dello scienziato

"Ecco una foto di Proxima Centauri", ma è una fetta di salame

Il messaggio di Étienne Klein: "Impariamo a diffidare tanto delle argomentazioni dell’autorità quanto dell’eloquenza spontanea di certe immagini”.

"Ecco una foto di Proxima Centauri", ma è una fetta di salame
Esteri 08 Agosto 2022 ore 16:03

"Foto di Proxima Centauri, la stella più vicina al Sole, situata a 4,2 anni luce da noi. È stata presa dal JWST. Questo livello di dettaglio… Un nuovo mondo si svela giorno dopo giorno”. Così, con un tweet Étienne Klein,  fisico e direttore della Commissione francese per le energie alternative e l’energia atomica, aveva mostrato al popolo della Rete un'immagine altamente spettacolare proveniente dallo spazio. O almeno questo è quello che ha voluto far credere. Perché quella foto non arrivava da chissà quale galassia lontana, veniva infatti dalla sua tavola, dato che si trattava di... una fetta di salame.

La fetta di salame spacciata per Proxima Centauri

Numerosi i commenti ammirati sotto la spettacolare immagine della stella più vicina al Sole, "venduta" come fatta dal telescopio.


Ma la realtà era ben diversa, come lo stesso Klein ha ammesso qualche giorno più tardi, "scusandosi" con i suoi followers e rivelando che si trattava appunto di una fetta di salame.  

Ma perché lo ha fatto?

In molti si sono comprensibilmente domandati il perché di questo scherzo. Ed è stato Klein in persona a spiegare da cosa è stato mosso.

 “Alla luce di alcuni commenti, mi sento in dovere di chiarire che questo tweet che mostra una presunta foto di Proxima Centauri era uno scherzo. Impariamo a diffidare tanto delle argomentazioni dell’autorità quanto dell’eloquenza spontanea di certe immagini”.

Insomma, guardate, ammirate, osservate, ma sempre con spirito critico.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter