Storia surreale

Diventa papà e si ubriaca in salotto: arriva la Polizia... e gli toglie la patente

E' successo in Svizzera, dove un 38enne è stato sanzionato dalla Polizia dopo una festa in caso

Diventa papà e si ubriaca in salotto: arriva la Polizia... e gli toglie la patente
Pubblicato:
Aggiornato:

E' diventato papà e ha deciso di festeggiare bevendo con gli amici. Ha esagerato e gli hanno tolto la patente. Nulla di strano, insomma. Se non fosse che gli agenti sono intervenuti... nel salotto di casa sua. Sembra incredibile ma è successo davvero in Svizzera.

Ubriaco in salotto, gli tolgono la patente

Una storia davvero pazzesca, che ci dimostra però quanto nella vicina Svizzera (che spesso viene presa ad esempio per questo genere di cose) le regole siano severe. E in questo caso probabilmente pure eccessive...

Teatro della surreale vicenda un appartamento di Arbon, nel cantone Turgovia, Nord-Est della Svizzera, al confine con la Germania. Qui un uomo di 38 anni, appena diventato papà, ha deciso di fare una festa per celebrare il lieto evento. Musica, amici, birre e qualche alcolico. Nulla di strano, insomma, ma evidentemente l'entusiasmo per la festa non è piaciuto ai vicini (forse perché non sono stati invitati...), che hanno chiamato la Polizia.

L'arrivo della Polizia

Una volta arrivati a casa dell'uomo, gli agenti in via precauzionale hanno deciso di sottoporlo all'alcol test (che poi, in realtà, verrebbe da chiedersi dove pensavano potesse andare, dato che era a casa sua). Fatto sta che il suo tasso alcolico era 2,5, cinque volte il limite consentito. E anche se il 38enne non aveva alcuna intenzione di mettersi in macchina, è scattata la procedura, che pochi giorni dopo ha prodotto la comunicazione del ritiro della patente di guida.

Perché gli è stata tolta la patente

Ma per quale motivo è scattato il ritiro della patente? A spiegarlo alla stampa svizzera è stato il suo avvocato: in sostanza il giudice ha ritenuto che i livelli di alcol nel sangue indicherebbero una propensione a bere oltre i limiti, ipotizzando addirittura una dipendenza. E dunque identificando il 38enne come un soggetto potenzialmente "pericoloso" al volante.

All'uomo, dunque, non rimarrà altro da fare che aprire il portafogli per effettuare una serie di accertamenti medici per dimostrare che non è dipendente dall'alcol ma soltanto un neo-papà che voleva festeggiare...

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali