Esteri
che trasloco!

Da lì passerà un'autostrada, e lui sposta di 150 metri... la sua casa di due piani

In India un 52enne non vuole distruggere la sua abitazione e così la sposta di 150 metri.

Esteri 24 Agosto 2022 ore 16:04

casa india spostare punjab delhi autostrada

Ci ha messo tempo, fatica e soldi, tanti soldi, ma alla fine ha costruito la casa dei suoi sogni. E ora che proprio da lì dovrà passarci un'autostrada non ne vuole sapere di smantellare tutto. E così ha deciso... di spostare la palazzina di due piani dove vive. Una storia semplicemente incredibile che viene dall'India.

Un'autostrada passerà dalla sua casa e lui... la sposta

Sukhwinder Singh è un agricoltore 52enne  del Punjab. Dopo aver progettato e realizzato - spendendo anche circa 190.000 dollari - la sua casa dei sogni, ha scoperto che proprio da lì passerà un'autostrada. E così il Governo indiano gli ha detto che deve demolirla. Ma lui non è molto d'accordo e così ha escogitato un sistema per evitare di rifare tutto da capo.

IL VIDEO:

L'uomo ha raccontato la sua storia al quotidiano The Indian Express. La casa è stata costruita nel 2019, interamente progettata dal proprietario. Ma ora proprio da lì passerà il tracciato della superstrada che collegherà Delhi alla regione del Jammu e Kashmir.

"Niente risarcimento, la sposto"

Il Governo gli ha anche offerto una cifra come risarcimento, ma Singh non ne ha proprio voluto sapere. E così ha deciso di spostare l'abitazione. Una pensata folle? Non proprio, dato che lo sta facendo. Ogni giorno una squadra composta da venti operai sposta la casa di circa 3 centimetri alla volta, attraverso un complicato sistema di "slittamento" della costruzione. L'obiettivo è di traslarla di 150 metri, di modo da "salvarla" dalla distruzione.

casa-spostata-di-150-metri-nel-punjab-2-1706520
Foto 1 di 3
casa-spostata-di-150-metri-nel-punjab-3-1706521
Foto 2 di 3
casa-spostata-di-150-metri-nel-punjab-4-1706522
Foto 3 di 3

Ce la farà? Probabilmente sì. Anche se non è dato sapere se questo lavoraccio gli costerà tanto di meno rispetto a ricostruire il tutto...

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter