Economia
Nuovo percorso

Progetto di fusione tra Netweek e GM24

L'operazione si inserisce in un più ampio progetto di integrazione editoriale.

Progetto di fusione tra Netweek e GM24
Economia 28 Aprile 2022 ore 12:45

Netweek SpA – editore di un circuito di giornali locali, compreso questo - guarda con fiducia al futuro con rinnovate prospettive di crescita. I Consigli d’amministrazione del gruppo editoriale e di GM24 Srl infatti hanno approvato il progetto di fusione per incorporazione in Netweek SpA di GM24 Srl e di Media Group Srl, facenti capo direttamente e/o indirettamente alla famiglia Sciscione. All’esito dell’operazione gli attuali azionisti di Netweek vedranno diluita la propria quota di partecipazione a circa il 30%.

La fusione si inserisce in un più ampio progetto di integrazione editoriale tra le attività industriali della famiglia Sciscione – da un lato - e il circuito di local media del gruppo Netweek – dall’altro – all’esito del quale Netweek SpA si proporrà al mercato italiano quale operatore leader nell’editoriale multicanale, forte di un network di oltre 50 periodici di informazione locale, 44 portali online e 19 canali televisivi in tecnologia digitale terrestre in onda in 16 regioni italiane. Integrano il perimetro della fusione la piattaforma tecnologica e gli asset organizzativi del canale di televendite e di home shopping “GM24”, come proveniente dallo storico gruppo tedesco Home Shopping Europe la cui divisione italiana è stata ceduta alla famiglia Sciscione nel 2019, nonché gli asset e le competenze per la raccolta e gestione della pubblicità televisiva, che andranno a rafforzare la già consolidata attività svolta dalla concessionaria per la raccolta pubblicitaria locale del gruppo Netweek. L’operazione di fusione prevede l’integrazione degli asset delle società coinvolte nella fusione al fine di generare significative sinergie editoriali, consolidare e rafforzare la posizione di mercato del Gruppo Netweek quale primario interlocutore per la PMI italiana al fine di per cogliere al meglio le opportunità connesse ad un’offerta multicanale da riservare non solo in ottica “B2B”, anche in ottica “B2C” ai clienti privati di GM24, ai lettori dei periodici e ai telespettatori dei canali televisivi.

I commenti

“Netweek, ha saputo consolidare nell’ultimo biennio la propria posizione competitiva nell’editoria locale con i suoi oltre 100 strumenti di informazione cartaceo e digitale, nonostante la congiuntura macroeconomica sfavorevole legata alla pandemia che ha scoraggiato in maniera significativa la propensione agli investimenti pubblicitari da parte della PMI. Su queste basi si appresta oggi ad affrontare una nuova sfida rivedendo la propria value proposition tesa a valorizzare appieno le consolidate relazioni commerciali, posizionandosi con un’offerta a 360 gradi nei servizi di comunicazione, visibilità e promozione non solo dell’immagine dei clienti ma anche quale facilitatore nella vendita dei loro prodotti e servizi” ha commentato Alessio Laurenzano, Presidente e Amministratore Delegato di Netweek.

“Riteniamo che all’esito dell’integrazione societaria e del progetto di sviluppo condiviso in questa sede, la nuova Netweek potrà proporsi ai propri clienti con una gamma integrata di servizi di media-commerce in grado di favorire lo sviluppo del loro business inserendosi nella filiera promozionale e comunicativa quale propulsore strategico delle loro vendite” dichiara Marco Sciscione, Ceo del Gruppo Sciscione.

Prosegue il Presidente Giovanni Sciscione:

“Siamo entusiasti di contribuire fattivamente alla realizzazione di un progetto che consentirà a Netweek di estendere la propria leadership nella local communication attraverso media televisivi, cartacei e digitali.

Il percorso

Dopo il perfezionamento della fusione sarà varato un aumento di capitale in denaro, senza esclusione del diritto di opzione e di importo non inferiore a 10 milioni, che consentirà di: finanziare il capitale circolante e gli investimenti previsti nell’ambito del piano industriale; riequilibrare la struttura finanziaria a medio termine; rafforzare il patrimonio della Società. Sono già state avviate avanzate trattative – seppur preliminari e non vincolanti - con primari potenziali investitori interessati a sostenere il progetto di sviluppo nel medio termine. Successivamente, il Consiglio di Amministrazione della società definirà un piano industriale pluriennale. All’esito le dimensioni aziendali della nuova Netweek vedranno un fatturato consolidato di oltre 55 milioni, circa 350 dipendenti e collaboratori, oltre a una fitta rete di venditori commerciali e autori giornalistici. Un’operazione virtuosa che consente di guardare fiduciosi al futuro del gruppo con rinnovate prospettive di crescita. Il progetto di fusione ovviamente dovrà essere sottoposta all’Assemblea straordinaria degli azionisti di Netweek che sarà convocata entro il 31 luglio.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter