Economia
"Colpa" del Fisco

Perché la tredicesima è inferiore allo stipendio. Il calendario dei pagamenti

Nella mensilità aggiuntiva non ci sono detrazioni e bonus, che riducono l'importo netto.

Perché la tredicesima è inferiore allo stipendio. Il calendario dei pagamenti
Economia 11 Dicembre 2022 ore 10:24

Ci siamo, la tredicesima è in arrivo. Anzi, per qualcuno (i pensionati) è già arrivata con il primo del mese. Per tutti gli altri è questione di giorni. Non si tratta però di uno stipendio: l'importo della tredicesima mensilità è infatti inferiore allo stipendio per una serie di motivi.

Bonus e detrazioni: ecco perché la tredicesima è inferiore allo stipendio

La tredicesima mensilità è inferiore allo stipendio. "Colpa" del Fisco, ma non solo. La cosiddetta gratifica natalizia viene calcolata su un dodicesimo della retribuzione annua. Dunque per chi è stato assunto ad anno in corso sarà decisamente più bassa. Facciamo un esempio chiarificatore: se un lavoratore è stato assunto ad aprile, bisognerà moltiplicare lo stipendio mensile per 9 (i mesi lavorati) e dividere per 12. Per chi invece ha lavorato tutto l'anno l'importo sarà molto vicino.

Alla tredicesima, però, non si applicano le detrazioni d’imposta per lavoro dipendente né quelle per familiari a carico. L'Irpef a proprio carico, quindi, è più alta, riducendo l'importo netto.  Alla tredicesima - per coloro che lo percepiscono - non si applica neppure il bonus 100 euro (l'ex bonus Renzi). 

 Tredicesima: il calendario dei pagamenti

Come detto, i pensionati hanno già ricevuto la tredicesima con un unico bonifico insieme allo "stipendio". Per i lavoratori del settore pubblico, invece, il calendario è il seguente:

  • 14 dicembre: insegnanti delle scuole materne ed elementari
  • 15 dicembre: personale amministrativo dalle direzioni provinciali del tesoro con ruoli di spesa fissa
  • 16 dicembre: personale insegnante supplente e altri dipendenti pubblici

Per i dipendenti del settore privato, invece, il pagamento avviene a seconda dei Contratti di lavoro nazionali, anche se il datore di lavoro può autonomamente decidere di anticipare il versamento.

 

Seguici sui nostri canali