Economia
Cambio di rotta

Manovra: quando e di quanto aumentano le sigarette

Dimezzato l'aumento delle "bionde", sarà molto più caro il tabacco trinciato

Manovra: quando e di quanto aumentano le sigarette
Economia 20 Dicembre 2022 ore 08:45

Brutte notizie in arrivo per i fumatori. Anche se erano già state annunciate. Con il nuovo anno, per effetto della Manovra, le sigarette e il tabacco trinciato aumenteranno di prezzo.

Manovra: sigarette più care dal 2023

Da due anni non si verificavano aumenti della tassazione sulle sigarette, ma dal 2023 i fumatori dovranno spendere qualcosa in più per mantenere il vizio. Il provvedimento è contenuto nella Manovra di bilancio che dovrebbe - perché viste le difficoltà degli ultimi giorni in Commissione è meglio usare il condizionale - essere approvata entro la fine dell'anno. E che avrebbe effetto a partire dal nuovo anno, quando dunque fumare costerà di più.

Di quanto aumentano le sigarette

Ma dentro una cattiva notizia ce n'è una "buona": l'aumento sarà minore di quanto previsto, quantomeno per le "bionde". Nella sua prima bozza, infatti, la Manovra prevedeva un piano triennale di aumenti delle accise su sigarette e tabacco che avrebbe generato immediatamente un aumento di 20 centesimi al pacchetto, ai quali se ne sarebbero aggiunti ulteriori 10 nel 2024 e 15 nel 2025.

Rincari previsti anche per il tabacco, che avrebbe dovuto registrare un incremento di 10-15 centesimi nel quadriennio. Un'operazione che in totale avrebbe dovuto portare nelle casse dello Stato poco più di cento milioni di euro.

Ma alcuni emendamenti presentati dal Governo in Commissione hanno modificato la questione: i rincari più alti saranno a carico di chi consuma tabacco trinciato. Per le confezioni più diffuse si parla di incrementi fino a 40 centesimi l'una. 

I pacchetti di sigarette, invece, aumenteranno di circa 10 centesimi.

 

Seguici sui nostri canali