Economia
Caro energia

Taglio obbligatorio consumi elettricità, Gentiloni: "Basta ritardi o i cittadini non capiranno"

Niente price cap, ma una fascia oraria giornaliera dove ridurre i consumi. Una decisione è attesa a giorni.

Taglio obbligatorio consumi elettricità, Gentiloni: "Basta ritardi o i cittadini non capiranno"
Economia 13 Settembre 2022 ore 10:40

Tre-quattro ore al giorno di taglio obbligatorio dei consumi. Ci apprestiamo a vivere un autunno quantomeno complicato per via della crisi energetica legata alla questione ucraina. E l'Europa è pronta a varare un piano di risparmio che coinvolgerà direttamente i cittadini. La bozza è pronta e manca soltanto l'ok. E il tempo stringe, come ha anche sottolineato il commissario europeo per l'Economia Paolo Gentiloni.

Taglio obbligatorio dei consumi per 3-4 ore al giorno

Al momento si tratta di una bozza, ma è facile pensare che si tradurrà presto in un provvedimento reale: l'obiettivo sarebbe la selezione di tre o quattro ore al giorno nelle quali applicare la riduzione dei consumi, lasciando ai singoli Stati membri la discrezionalità sulla scelta degli orari.

La bozza prevede inoltre anche la tassazione sugli extra-profitti per le multinazionali dell'energia - che al momento però almeno in Italia non ha funzionato -  e un contributo di solidarietà da parte delle società che lavorano i combustili fossili.

Niente price cap?

Intanto perde sempre più quota l'ipotesi dell'imposizione di un price cap sul gas. Troppo forti le divisioni tra gli Stati membri sul tema (Germania e Olanda in primis sono contrarie) cui si somma il rischio che la misura non piaccia ai nuovi partner europei (Algeria e Azerbaijan). Dunque la misura non sarebbe contenuta nella bozza, nonostante l'insistenza della maggior parte dei Paesi del Vecchio Continente (Italia in testa).

Nelle ultime ore, peraltro, il prezzo del gas è sceso sotto i 200 megawattora, sulla scorta delle notizie provenienti dal fronte ucraino, che vedono l'avanzata delle forze di Kiev che si stanno riprendendo alcuni territori.

I giorni decisivi

I giorni decisivi per saperne di più sono martedì 13 e mercoledì 14 settembre 2022. Oggi, infatti, Ursula von der Leyen presenterà la sua proposta, mentre mercoledì  la presidente dell'esecutivo Ue terrà il discorso sullo Stato dell'Unione alla Plenaria dell'Europarlamento. Sarà la prima occasione per sentire le proposte dell'Unione Europea sull'energia.

 Le parole di Gentiloni

Quello che è certo è che bisogna fare in fretta. Lo ha sostenuto anche il commissario europeo per l'Economia Paolo Gentiloni  in audizione alla commissione Economica del Parlamento europeo.

"In questa situazione difficile ulteriori ritardi dei leader Ue nell'applicare misure contro il caro prezzi non sarebbero compresi dai cittadini. Auspico una rapida adozione del pacchetto RePowerEu e di misure come il taglio dei consumi dell'elettricità".

Ci aspetta un inverno al freddo e al buio? Presto per dirlo, ma la situazione di certo non è incoraggiante.

 

 

 

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter