Economia
corsa al benessere

Bonus terme esaurito in quattro ore

Federterme chiede al Governo di rifinanziare la misura.

Bonus terme esaurito in quattro ore
Economia 09 Novembre 2021 ore 22:25

Pensavate di usufruire del bonus terme ma volevate fare con calma? C'è una brutta notizia. I fondi sono già finiti. Sono bastate quattro ore per esperire tutte le richieste, nonostante l'eccessiva richiesta abbia creato più di un problema tecnico.

D'altronde ve l'avevamo detto che bisognava sbrigarsi...

Bonus terme esaurito: sono bastate quattro ore

La partenza delle richieste era fissata per le 12 di lunedì 8 novembre e - nonostante qualche intoppo sul sito di Invitalia - i bonus sono andati a ruba. D'altronde, 200 euro  a persona per un trattamento termale facevano gola proprio a tutti. E il fatto che il Governo avesse messo a disposizione "solo" 53 milioni di euro e che non avesse messo alcun tetto di Isee per partecipare ha fatto sì che il contributo si volatilizzasse in pochissimo tempo.

I timori della vigilia erano sensati

Il Codacons (ma bastava fare un calcolo semplicissimo per arrivarci) aveva lanciato l'allarme alla vigilia: solo 265.000 persone avrebbero potuto usufruire del bonus. E dato che poteva essere anche cumulativo (e cioè una famiglia di quattro persone poteva prenderne quattro) gli spazi di manovra erano molto stretti.

L'errore e il rinvio di un giorno

Dopo i problemi del primo giorno, la data di partenza per richiedere il bonus è slittata a martedì 9 novembre (sempre alle 12), quando la piattaforma di Invitalia è tornata operativa.

Molti infatti hanno cercato di prenotare direttamente dal sito padigitale.invitalia.it, che però è destinato solo alle strutture termali che hanno aderito all’iniziativa per  richiedere i voucher per i propri clienti. E questo, probabilmente, ha  mandato in tilt il sistema. Poco male, perché 24 ore dopo è stato un vero e proprio boom.

La richiesta di Federterme: "Rifinanziare"

Il grande entusiasmo per la misura ha fatto naturalmente la felicità degli operatori del settore e anche dell'associazione di categoria. Federterme, nell'annunciare che le domande hanno raggiunto il tetto massimo, ha anche auspicato un rifinanziamento del bonus da parte del Governo.

PER CHI E' RIUSCITO A PRENOTARE ECCO COME E QUANDO USUFRUIRE DEL BONUS