Economia
Per le imprese

Bonus carburante 2022: via alle domande. A chi spetta e come fare richiesta

A disposizione ci sono 497 milioni di euro. Il via alle 15 del 12 settembre 2022.

Bonus carburante 2022: via alle domande. A chi spetta e come fare richiesta
Economia 12 Settembre 2022 ore 14:22

Con quello che costa la benzina oggi un aiuto è sempre ben visto. Ed ecco che dunque oggi, lunedì 12 settembre 2022, saranno in tanti ad attendere le 15 per presentare domanda per il bonus carburante.

Bonus carburante 2022: via alle domande

E' disponibile infatti dalle 15 di oggi la piattaforma online dove presentare domanda per la misura introdotta con il Decreto Aiuti. A disposizione ci sono 497 milioni di euro. La piattaforma, predisposta da Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, è accessibile alle imprese di autotrasporto che riceveranno l'agevolazione sotto forma di credito d'imposta capace di coprire il 28% delle spese sostenute nei primi tre mesi del 2022 per l'acquisto di gasolio al netto dell'Iva.

 Chi può fare richiesta

La domanda può essere presentata dalle imprese che hanno sede legale o stabile organizzazione in Italia e sono   iscritte all’Albo nazionale degli autotrasportatori e al Registro elettronico nazionale per l’anno 2022 al momento della presentazione della domanda. Ma non solo: le imprese che vogliono beneficiare del bonus   devono anche essere impegnate in attività di logistica e trasporto di merci per conto di terzi e utilizzare veicoli di massa totale pari o superiore a 7,5 tonnellate con motori diesel di categoria Euro 5 o superiore.

Come fare richiesta

Per accedere alla piattaforma sarà necessario utilizzare le credenziali digitali dello Spid, della Carta d'identità elettronica (CIE) o della Carta nazionale dei servizi (CNS).

La piattaforma si divide in due aree, una prima per l'inserimento dell'istanza e un'altra per la consultazione.

I file da allegare sono uno per le fatture e uno per le targhe.

In quello delle fatture devono figurare:

  • Identificativo SDI fattura;
  • Tipo fattura (CARB/NO CARB);
  • Importo fattura;
  • Importo a rimborso (quota parte dell’importo utilizzato per i veicoli Euro V e VI o totale dell’importo fattura).

In quello delle targhe invece:

  • Identificativo SDI fattura;
  • Targa;
  • Contratto di noleggio (SI/NO);
  • Codice Paese automezzo

Le risorse saranno assegnate in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande e nel rispetto dei limiti del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter