Il contributo

Bonus benzina da 200 euro a marzo 2024: chi può averlo, chi no e cosa bisogna fare

Fa parte dei fringe benefit che può erogare il datore di lavoro in busta paga. Sono esclusi i dipendenti pubblici

Bonus benzina da 200 euro a marzo 2024: chi può averlo, chi no e cosa bisogna fare
Pubblicato:

A marzo 2024 potreste avere una gradita "sorpresa". Nel novero di agevolazioni e contributi previsti per l'anno in corso, infatti, compare anche il Bonus benzina, il cui tetto massimo è stato fissato dal Decreto Aiuti in 200 euro.

Cosa è il Bonus benzina da 200 euro a marzo 2024

Parliamo di una misura una tantum, che come tale dunque non sarà replicata. Ma già 200 euro non sono affatto male, soprattutto per fronteggiare gli ennesimi aumenti del prezzo del carburante. Stando a uno studio di Assoutenti, infatti, in molti distributori italiani a febbraio 2024 il prezzo del servito ha superato i 2,5 euro al litro...

Chi può avere il Bonus benzina 2024

Ma il bonus non sarà per tutti. Una principale scrematura avviene già in partenza: potranno usufruirne soltanto i lavoratori dipendenti del settore privato  (compresi quelli impiegati in studi professionali e enti del Terzo settore). Ad avere diritto al contributo sono anche i lavoratori in smart working, quelli con contratti da apprendistato e i soci di cooperative di produzione e lavoro.

Niente bonus invece per i dipendenti delle pubbliche amministrazioni.

E' un fringe benefit

Il Bonus benzina rientra (ed è cumulabile con le altre agevolazioni dello stesso tipo) nei cosiddetti fringe benefits, che possono essere erogati dal datore dei lavoro entro le seguenti soglie:

  • 2.000 euro all'anno per i dipendenti con figli
  • 1.000 euro all'anno per i dipendenti senza figli.

La decisione sull'erogazione o meno spetta dunque al datore di lavoro, che ha la facoltà di assegnarlo in toto o in parte, ma anche di negarlo. Non ci sono infatti obblighi in merito. Il contributo arriva direttamente nella busta paga. In sostanza, per ottenerlo, è dunque sufficiente fare richiesta al proprio responsabile del personale.

Commenti
Bar

Quelli che lavorano in smart working cioè da casa lo possono avere, chi è in giro in auto tutto il giorno no... Rob da Matt...

Mariarosa Bergomi

Specialmente per i pensionati !!!

Mariarosa Bergomi

..specialmente per i pensionati! !!

Giuliana

Va benissimo per i lavoratori ,. Ma io direi anche per i pensionati che devono recarsi per visite , esami , terapie ecc. Grazie

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali