Economia
Confermato anche per il 2023

Bonus benzina 200 euro: chi può averlo, come richiederlo e quando arriva

Ne potranno godere tutti i dipendenti del settore privato. L'erogazione sarà a discrezione del datore di lavoro

Bonus benzina 200 euro: chi può averlo, come richiederlo e quando arriva
Economia 15 Gennaio 2023 ore 09:40

Il bonus benzina da 200 euro è stato rinnovato anche per tutto il 2023. In un primo momento il Governo Meloni aveva deciso di prorogarlo sino a marzo 2023, ma in seguito il provvedimento è stato "allungato" sino a fine anno.

Bonus benzina 200 euro: vale per tutti i lavoratori privati

Il provvedimento era nato per il sostegno dei lavoratori dipendenti, applicato anche ai soggetti che non svolgono un'attività commerciale e i lavoratori autonomi, che hanno dipendenti propri. Sono invece escluse le amministrazioni pubbliche.

L'agevolazione può essere corrisposta dal datore di lavoro in qualsiasi momento, senza necessità di preventivi accordi contrattuali.

Non ci sono inoltre limiti reddituali. Il datore di lavoro può decidere di assegnare l'incentivo a qualunque dipendente, al di là di quale sia la sua retribuzione.

Leggi il decreto in Gazzetta ufficiale

Bonus benzina 200 euro: come ottenerlo

Per ottenere il bonus il lavoratore non deve presentare alcuna domanda. La concessione dei buoni avverrà su base volontaria. Sarà il datore di lavoro a decidere se erogarli e di che importo: potrà infatti concedere anche meno di 200 euro.

I buoni  saranno erogati nel periodo d'imposta dai datori ai lavoratori per effettuare rifornimenti di carburante per l’autotrazione (come benzina, gasolio, Gpl e metano) e anche per la ricarica di veicoli elettrici.

Seguici sui nostri canali