Economia
Guida al bollo

Bollo auto 2023: le esenzioni e le agevolazioni regione per regione

Alcune categorie di persone e veicoli hanno diritto a non pagare in tutta Italia, per gli altri vale quello che decide la Regione di riferimento

Bollo auto 2023: le esenzioni e le agevolazioni regione per regione
Economia 06 Gennaio 2023 ore 10:00

Con il nuovo anno arriva il momento per tutti - chi prima e chi dopo - di pagare il bollo auto 2023. Non esiste una scadenza univoca, ma è necessario fare riferimento alla data di immatricolazione e al tipo di veicolo che si possiede. I costi invece variano da regione a regione, così come ogni Amministrazione regionale può decidere su esenzioni e agevolazioni.

Bollo auto 2023: chi ha diritto all'esenzione

Ci sono comunque alcune categorie di persone e veicoli che hanno diritto all'esenzione in tutta Italia. Sono:

  •  Persone con disabilità dichiarata grave ai sensi della legge 104/92 per ridotte o impedite capacità motorie, oppure con disabilità psichica o mentale, non vedenti, ipovedenti gravi, sordomuti assoluti e invalidi pluriamputati. L’esenzione è riconosciuta, limitatamente a un solo veicolo, alla persona disabile o al soggetto cui il disabile risulta essere fiscalmente a carico. La cilindrata del veicolo oggetto di esenzione non dev’essere superiore a 2000 cc (benzina, benzina/gpl, benzina/metano) e a 2800 cc (diesel). Se con motore elettrico la potenza non deve superare 150 kW
  • Veicoli di interesse storico iscritti negli appositi registri (ASI, FMI, Storico Fiat, Lancia e Alfa Romeo), nonché i veicoli ultratrentennali non adibiti a uso professionale, sono esenti dal pagamento del bollo auto. I veicoli con anzianità di immatricolazione compresa tra i 20 e i 29 anni in possesso del certificato di rilevanza storica godono di una riduzione del 50%
  • Veicoli del Presidente della Repubblica e quelli in dotazione permanente del suo Segretario generale
  • Veicoli di ogni specie in dotazione fissa dei Corpi armati civili e militari dello Stato e della Protezione civile
  • Veicoli esclusivamente destinati, per conto dello Stato, delle Regioni, delle Province e Comuni o di associazioni umanitarie, al servizio di estinzione incendi e di protezione civile
  • Veicoli degli agenti diplomatici e consolari, regolarmente accreditati in Italia, a condizione di reciprocità di trattamento
  • Autobus adibiti a trasporto pubblico di linea
  • Autoambulanze
  • Veicoli per il carico, lo scarico e la compattazione dei rifiuti solidi urbani e/o adibiti allo spurgo dei pozzi neri
  • Velocipedi con motore ausiliario, i motocicli e le motocarrozzette leggere degli invalidi per qualsiasi causa.

Bollo auto 2023: le esenzioni in Val d'Aosta

Come detto, poi ogni regione ha le sue regole particolari. Vediamo insieme cosa succede nelle varie zone d'Italia, a partire dalla Val d'Aosta, dove hanno diritto a esenzione o riduzione del bollo le seguenti categorie

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni);
  • Autovetture e autocarri con massa fino a 3,5 tonnellate ibridi e a idrogeno (esenzione per i primi 5 anni);
  • Veicoli intestati alle Onlus costituite da almeno tre anni.

Bollo auto: esenzioni e agevolazioni in Piemonte

Sono molte le categorie che godono di agevolazioni in Piemonte:

  • Veicoli elettrici o alimentati esclusivamente a gas metano o gpl sin dall’origine (esenzione permanente)
  • Veicoli a doppia alimentazione benzina/metano o benzina/gpl usciti dalla fabbrica con il dispositivo per la circolazione con gas metano o gpl già installato (esenzione per i primi 5 anni; dal sesto la tassa, calcolata sulla tariffa fissa di 2,58 € per kW, è ridotta a 1/4 per i veicoli gpl e a 1/5 per quelli a metano);
  • i Veicoli elettrici o alimentati a gas metano o gpl ‘trasformati’ (esenzione per i primi 5 anni; dal sesto il bollo si paga interamente ma sempre calcolato sulla tariffa fissa di 2,58 € per kW. Nessuna agevolazione per i veicoli ‘trasformati’ con potenza superiore a 100 kW)
  • Autoveicoli ibridi, ovvero con alimentazione benzina/elettrica (esenzione per i primi 5 anni, ma solo per le auto con potenza uguale o inferiore a 100 kW).
  • Veicoli, regolarmente certificati mediante iscrizione agli appositi registri o albi, delle organizzazioni di volontariato, delle cooperative sociali, delle aziende pubbliche di servizio alla persona e degli istituti pubblici di assistenza e beneficenza.
  • Esenzione di 3 anni del pagamento del bollo auto per le auto Euro 6 immatricolate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020 con potenza inferiore ai 100 kW, rottamando un’auto Euro 0, 1 o 2.

Bollo auto: le esenzioni in Liguria

Di seguito le agevolazioni per le auto in Liguria:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è ridotta a 1/4 ma solo per le autovetture)
  • Veicoli ibridi (esenzione per i primi 5 anni)
  • Veicoli esclusivamente gpl o metano (riduzione permanente a 1/4)
  • Veicoli a doppia alimentazione benzina/metano o benzina/gpl usciti dalla fabbrica con il dispositivo per la circolazione con gas metano o gpl già installato (esenzione per i primi 6 anni)

Le esenzioni e le agevolazioni sul bollo auto in Lombardia

In Lombardia  è attivo anche uno sconto del 15% per la domiciliazione bancaria. Inoltre godono di agevolazioni:

  • Veicoli elettrici, a idrogeno e alimentati esclusivamente a gas (esenzione permanente)
  • Veicoli bifuel benzina/elettrico, anche se a ricarica esterna, o gpl/elettrico immatricolati dal 1° gennaio 2019 (riduzione del 50% per i primi 5 anni)
  • Esenzione di 3 anni del pagamento del bollo se si acquista un’auto Euro 5 o 6, benzina, bifuel o ibrida, di cilindrata non superiore a 2000 cc, rottamando contestualmente una vettura benzina o diesel Euro 0 o 1, solo diesel Euro 2 o 3, oppure bifuel omologati all’origine come Euro 0 o 1 a benzina.

Bollo auto 2023: come funziona in Veneto

Più ridotto il numero di specifiche in Veneto, dove godono di agevolazioni:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni)
  • Veicoli ibridi e bifuel benzina/idrogeno (esenzione nei primi 3 anni)

Bollo auto: le riduzioni in Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia invece possono pagare meno:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli con alimentazione esclusiva a gpl o a metano (riduzione a 1/4 del bollo auto)

Bollo 2023: le regole nelle province autonome di Bolzano e Trento

A Bolzano possono godere di agevolazioni le seguenti categorie:

  • Veicoli elettrici e a idrogeno (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli con alimentazione esclusiva o doppia, a idrogeno, gas metano, gpl oppure ibrida elettrica e termica (esenzione per i primi 3 anni, oppure per i primi 5 per i veicoli con alimentazione elettrica e termica che producono emissioni di anidride carbonica non superiore a 30 grammi al km. Dal sesto anno le autovetture alimentate esclusivamente a gpl o a metano pagano 1/4 della tassa automobilistica)

A Trento, invece, gli "incentivi" riguardano:

  • Veicoli elettrici e a idrogeno (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli esclusivamente gpl e metano (riduzione di ¼ nei primi 5 anni, dal sesto devono corrispondere la tassa automobilistica ridotta del 75%)
  • Veicoli bifuel metano-benzina, gpl-benzina, elettrico-benzina dotati di doppia alimentazione fin dall’origine (esenzione per i primi 5 anni).

Esenzione bollo auto: l'Emilia Romagna

Anche in Emilia Romagna solo due le categorie che hanno diritto a esenzione e riduzione:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli con alimentazione esclusiva a gpl o a metano (riduzione a 1/4 del bollo auto)

Bollo auto 2023: come funziona in Toscana

Idem per la Toscana:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli con alimentazione esclusiva a gpl o a metano (riduzione a 1/4 del bollo auto)

Bollo auto in Umbria

Stesso discorso pure per l'Umbria:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli con alimentazione esclusiva a gpl o a metano (riduzione a 1/4 del bollo auto)

Chi ha l'esenzione dal bollo auto nelle Marche

Due categorie anche nelle Marche:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli con alimentazione ibrida benzina-elettrica o gasolio-elettrica, inclusiva di alimentazione termica, o benzina-idrogeno immatricolati per la prima volta nel corso degli anni 2017, 2018 e 2019 (esenzione per i primi 6 anni)

Bollo auto: esenzioni nel Lazio

Nel Lazio, invece, sono tre le categorie che hanno diritto a riduzioni o esenzioni:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli con alimentazione esclusiva a gpl o a metano (riduzione di ¼ del bollo auto)
  • Veicoli di nuova immatricolazione con alimentazione ibrida benzina/elettrica o con alimentazione doppia benzina/idrogeno (esenzione per i primi 3 anni)

Bollo auto 2023: l'Abruzzo

Ecco invece chi gode di agevolazioni in Abruzzo:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli con alimentazione esclusiva a gpl o a metano (riduzione a 1/4 del bollo auto)
  • Veicoli con alimentazione ibrida benzina/elettrica o con alimentazione doppia benzina/idrogeno immatricolati per la prima volta negli anni 2019 e 2020 (esenzione per i primi 3 anni)

Bollo auto in Molise: esenzioni e agevolazioni

Due categorie di "sconti" in Molise:

  •  Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli con alimentazione esclusiva a gpl o a metano (riduzione a 1/4 del bollo auto)

Esenzione bollo auto in Campania

Anche in Campania, come in Lombardia, è previsto lo sconto per la domiciliazione bancaria, ma del 10%. Hanno diritto a tariffe agevolate anche:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli con alimentazione esclusiva a gpl o a metano (riduzione a 1/4 del bollo auto)
  • Veicoli di nuova immatricolazione con alimentazione ibrida benzina/elettrica o con alimentazione doppia benzina/idrogeno (esenzione per i primi 3 anni)

Bollo auto 2023: le esenzioni in Puglia

In Puglia invece l'esenzione spetta a:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli nuovi ad alimentazione esclusiva a gpl o metano e a doppia alimentazione benzina/gpl o benzina/metano (esenzione per i primi 6 anni, poi riduzione a 1/4 del bollo auto per i soli veicoli ad alimentazione esclusiva a gpl o metano)

Esenzione bollo auto in Basilicata

In Basilicata pagano meno:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli nuovi ad alimentazione esclusiva a gpl o metano e a doppia alimentazione benzina/gpl o benzina/metano (esenzione per i primi 6 anni, poi riduzione a ¼ del bollo auto per i soli veicoli ad alimentazione esclusiva a gpl o metano)
  • Veicoli di nuova immatricolazione con alimentazione ibrida benzina/elettrica, o gasolio/elettrica o benzina/idrogeno (esenzione per i primi 5 anni)

Calabria: esenzione bollo auto

In Calabria invece agevolazioni spettano a:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli con alimentazione esclusiva a gpl o a metano (riduzione a 1/4 del bollo auto).

Esenzioni bollo auto in Sicilia

Tre le categorie agevolate in Sicilia:

  •  Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli con alimentazione esclusiva a gpl o a metano (riduzione pari a 1/4 del bollo auto)
  • Veicoli immatricolati nuovi nel triennio 2019/2021 con alimentazione ibrida elettrica/termica di tipo plug-in, full hybrid e con alimentazione esclusiva a idrogeno (esenzione per i primi 3 anni)

Sardegna: bollo auto 2023

Infine, in Sardegna pagano meno:

  • Veicoli elettrici (esenzione per i primi 5 anni, dal sesto la tassa è pari a 1/4 per i soli autoveicoli)
  • Veicoli con alimentazione esclusiva a gpl o a metano (riduzione a 1/4 del bollo auto)
Seguici sui nostri canali