Cultura
Sorprese e conferme

Gli scrittori italiani più famosi al mondo? Il podio è fiorentino... ma non c'è Dante

Nota dolente: la prima donna in classifica è Susanna Tamaro, che compare soltanto alla dodicesima posizione.

Gli scrittori italiani più famosi al mondo? Il podio è fiorentino... ma non c'è Dante
Cultura 05 Maggio 2022 ore 17:28

Dante Alighieri e la sua Divina Commedia: che ha ispirato e influenzato il mondo intero, è addirittura fuori dal podio degli scrittori italiani più famosi nel mondo. Ironia della sorte i primi posti sono occupati da corregionali del sommo poeta: strapotere fiorentino, ma non dantesco.

Scrittori italiani più famosi del mondo: podio fiorentino

Quali sono gli scrittori italiani più famosi all’estero? Il portale di apprendimento Preply ha condotto un’analisi che ha classificato gli autori italiani in base al numero di lingue in cui sono tradotte le loro opere.

Al primo posto troviamo Carlo Collodi, all'anagrafe Lorenzini, (59 lingue), al secondo posto Niccolò Machiavelli a parimerito con Gianni Rodari (46 lingue) e al terzo posto Giovanni Boccaccio ex aequo con Alberto Moravia (43 lingue). Dante si affaccia soltanto al quarto posto.

Sbanca il creatore di Pinocchio, nato a Firenze nel 1826, i cui libri sono stati tradotti in 59 lingue diverse, tra cui il persiano, la lingua mongola meridionale e l’esperanto. Al secondo posto troviamo Machiavelli, storico e filosofo fiorentino, autore dell’opera Il Principe. I suoi raffinati scritti sono state tradotti in 46 lingue, fra le quali figurano le più conosciute lingue moderne, ma anche il francese antico. Molti grandi leader politici non hanno fatto mistero - nei secoli - di essersi ispirati a lui.

Il terzo posto se lo aggiudica Boccaccio, da Certaldo (comune italiano della città metropolitana di Firenze), le cui opere sono disponibili in 43 lingue diverse. L’autore del Decameron è molto famoso in Asia: i suoi lavori sono stati tradotti, fra le altre lingue, anche in cinese, coreano e giapponese.

Rodari e Moravia, argento a bronzo condiviso con i colleghi fiorentini, hanno invece - rispettivamente - natali piemontesi e laziali.

Risultati particolari

Allargando il campo, oltre ai grandi classici come Dante Alighieri, Italo Calvino, Luigi Pirandello e altri autori che hanno vergato la storia della letteratura italiana, fa capolino un nome insolito come quello di Geronimo Stilton: il topo più famoso della letteratura per ragazzi si piazza al 19° posto, tradotto in ben 22 lingue.

In arrivo la nota dolente: la prima donna in classifica è Susanna Tamaro, che compare soltanto alla dodicesima posizione.

L’analisi evidenzia inoltre una grande disparità tra il Nord e il Sud Italia: dei 20 autori italiani più famosi all’estero, solo due provengono dal Mezzogiorno, ossia Luigi Pirandello, classificatosi all’ottavo posto con 40 lingue e Andrea Camilleri, che occupa il 16° posto con 27 lingue.

Come è stata condotta la ricerca

Il risultato dell’analisi si basa sul numero di lingue in cui sono disponibili le opere di diversi autori italiani secondo la piattaforma Index Translationum, il database dell’Unesco che raccoglie le traduzioni ufficiali di libri in tutto il mondo.

La classifica completa: https://preply.com/it/blog/autori-italiani-piu-famosi-all-estero/.

Seguici sui nostri canali