Cronaca
Operazione "new life"

Violentavano e picchiavano le loro pazienti psichiatriche: arrestati 15 infermieri e oss

L'indagine dei Nas ha riguardato la struttura socio-sanitaria Don Uva di Foggia

Cronaca 24 Gennaio 2023 ore 10:09

Trenta misure cautelari, di cui quindici arresti: sono stati questi i provvedimenti mossi dai carabinieri Nas nella struttura socio-sanitaria Don Uva di Foggia, dove a seguito di alcune intercettazioni è stato possibile far emergere una situazione di abusi, maltrattamenti e violenze, anche sessuali, perpetrate da infermieri e oss nei confronti di venticinque pazienti psichiatriche, ricoverate da tempo con condizioni di incapacità e o di inferiorità fisica o psichica.

Foggia, abusi e violenze (anche sessuali) su pazienti psichiatriche

L'operazione "New Life" era iniziata la scorsa estate, ma solo ora, con un buon numero di prove a carico degli inquirenti, ha reso visibili i suoi effetti.

I carabinieri del Comando di Foggia e del Gruppo Tutela della Salute di Napoli hanno infatti eseguito una misura cautelare a carico di trenta tra infermieri e oss accusati per i reati di maltrattamenti aggravati, sequestro di persona, violenza sessuale e favoreggiamento personale eseguiti all'interno della struttura socio-sanitaria Don Uva del capoluogo di provincia foggiano.

Quindici arresti

Nel dettaglio, quindici di loro sono stati arrestati (sette misure in carcere, otto ai domiciliari), tredici divieti di dimora con contestuale divieto di avvicinamento e due divieti di dimora.

La complessa e articolata indagine, coordinata dalla Procura di Foggia, è stata sviluppata in particolare dai militari del Nucleo Investigativo di Foggia e del Nas del capoluogo attraverso modalità tradizionali e tecniche, quest'ultime fondamentali per l’accertamento dei fatti contestati.

Il video degli abusi e dei maltrattamenti

Tramite un accurato sistema di intercettazioni video, infatti, è stato possibile riscontrare numerosi episodi di violenze ed abusi ai danni complessivamente di venticinque persone, di età compresa tra i 40 e i 60 anni, ricoverate appunto nel reparto femminile di psichiatria di lunga degenza in condizioni di incapacità e/o di inferiorità fisica o psichica.

Qui di seguito vi mostriamo il filmato diffuso dai carabinieri di Foggia che testimonia i pesanti reati di cui sono accusati trenta infermieri e oss, quindici dei quali, come detto, arrestati. Consigliamo cautela nella visione poiché le immagini potrebbero anche urtare la vostra sensibilità

A seguito degli elementi raccolti dagli investigatori dell’Arma, la Procura ha così richiesto ed ottenuto dal gip di Foggia le misure cautelari coercitive personali eseguite a carico degli indagati, che nei prossimi giorni saranno sottoposti ad interrogatorio di garanzia.

Perquisiti su delega dell’autorità giudiziaria di Foggia, oltre ai domicili dei 30 indagati, anche gli uffici ed i locali della struttura sanitaria oggetto di indagini.

Seguici sui nostri canali