orrore per una 19enne

Violentata durante la gita scolastica sulla nave da crociera: arrestati tre giovani francesi

Sarebbe coinvolto anche un minorenne: gli uomini erano saliti a bordo durante una tappa a Marsiglia. La nave fermata a Genova

Violentata durante la gita scolastica sulla nave da crociera: arrestati tre giovani francesi
Pubblicato:

Una piccola crociera, una gita scolastica tanto attesa: partenza da Civitavecchia, scalo a Marsiglia e poi la doccia gelata a Genova. Una 19enne, in viaggio con la scuola, avrebbe subito uno stupro perpetrato da tre uomini di nazionalità francese, proprio a bordo della nave.

In gita con la scuola sulla nave da crociera: viene stuprata da 3 uomini

Il momento di festa e di convivialità, con la classe, si è trasformato in un incubo per una giovane studentessa che sarebbe stata violentata sulla nave da crociera sulla quale stava viaggiando durante una gita scolastica.

Qualche giorno fa, la classe di cui fa parte la ragazza, si imbarca a Civitavecchia per una gita a bordo della nave. Il viaggio prevede una tappa a Marsiglia, dove i tre francesi accusati della violenza si uniscono alla navigazione.

Porto di Marsiglia

Una sera uno dei tre invita la ragazza in cabina con una scusa. Lì si consuma la violenza. Una volta riuscita a liberarsi e a scappare, l'alunna – pur con molte difficoltà – ha trovato il coraggio di raccontare tutto al comandante della nave, che a sua volta ha chiamato la polizia.

Il fermo a Genova e gli arresti

L'imbarcazione viene così fatta fermare a Genova: qui la polizia di frontiera ascolta il comandante e la ragazza, che viene ricoverata subito dopo all’ospedale Galliera. I medici che l’hanno visitata hanno confermato la violenza sessuale. La procura genovese viene informata e la nave bloccata in porto.

La polizia esamina anche le immagini delle telecamere di sorveglianza. I filmati confermano la sequenza temporale dei fatti: nel video si distinguono bene il ragazzo francese e la ragazza che entrano in cabina, seguiti subito dopo da altri due giovani.

I tre adulti e un ragazzino minorenne (anch'esso coinvolto) sono stati individuati, identificati e fermati: il pm di turno ha disposto gli arresti e per i primi tre sono scattate le manette. Per loro, si profila l'accusa di violenza sessuale aggravata. Resta al vaglio la posizione del minorenne, che nel racconto della ragazza avrebbe partecipato alla violenza.

Una volta accertati i fatti ed eseguiti tutti gli accertamenti, la polizia di frontiera ha consentito la ripartenza della nave, ora in navigazione. La ragazza è invece rimasta ricoverata al Galliera, dove è stata raggiunta dai familiari.

Episodi analoghi

Non è la prima volta, purtroppo, che una gita scolastica si tramuta in un film dell'orrore.

Soltanto pochi giorni fa, martedì 7 maggio 2024, una studentessa straniera di appena 15 anni ha denunciato al pronto soccorso di Ponte a Niccheri (provincia di Firenze) di aver subito degli abusi da parte di un altro giovane ragazzo - probabilmente maggiorenne e italiano - all'interno dell'albergo nel quale alloggiava nel capoluogo toscano, con la classe, per una gita in Toscana. L'episodio sarebbe avvenuto nella notte tra domenica e lunedì. Per lei è così scattato il codice rosa.

Codice rosa

Secondo le prime ricostruzioni, il giovane, alloggiava nel medesimo hotel della vittima, ma faceva parte di un'altra scolaresca. La Procura ha aperto un'inchiesta.

Ancor più recente la seconda denuncia, drammatica per l'età della vittima. Una classe di terza media, della provincia di Frosinone era alla sua prima esperienza scolastica fuori casa per più giorni. Un tour della Toscana tra Firenze e Siena, con ultima tappa Chianciano Terme dove la classe ha alloggiato in un albergo. Un'occasione festosa tramutatasi in una notte da incubo per una studentessa di 13 anni, la quale sarebbe stata oggetto di abusi sessuali da parte di tre compagni di scuola, 14enni, ora tutti indagati. Come racconta Prima Firenze, infatti, una volta rientrata a casa nella cittadina laziale, la piccola - ancora sotto choc - avrebbe raccontato tutto alla madre la quale, senza pensarci due volte, ha sporto denuncia.

Tribunale dei minorenni di Firenze

Nel fascicolo degli indagati - aperto dalla Procura presso il tribunale dei minorenni di Firenze - figurano i tre compagni di scuola per violenza sessuale ma anche due professori per omessa vigilanza. I carabinieri inoltre avrebbero già acquisito i messaggi che i tre 14enni si sono scambiati telefonicamente prima e dopo la presunta violenza.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali