Cronaca
dramma nei cieli lombardi

Ultraleggero schiantato: era un regalo del pilota alla moglie deceduta e che ora lascia una figlia di 20 mesi

Francesca Pippa, 34 anni, è morta nell'incidente aereo. Gravi gli altri tre passeggeri, qualcosa è andato storto durante la fase di atterraggio.

Ultraleggero schiantato: era un regalo del pilota alla moglie deceduta e che ora lascia una figlia di 20 mesi
Cronaca 04 Ottobre 2022 ore 11:30

Tragico incidente, nella giornata di ieri, domenica 2 ottobre 2022, nei cieli lombardi. Un ultraleggero partito dal Veneto è precipitato a Curtatone, nel Mantovano: morta Francesca Pippa, moglie 34enne del pilota, gravi le condizioni degli altri 3 passeggeri. Gli ultimi aggiornamenti della vicenda parlano anche di un secondo dramma: il viaggio in aereo era un regalo che il marito aveva fatto alla moglie deceduta, la quale, ora lascia una bimba di soli 20 mesi.

Ultraleggero precipita nel Mantovano

Sul velivolo viaggiavano in quattro, erano due coppie. Venivano dal Veneto e avevano noleggiato il loro Cessna C172 a Ponteventuno dove dovevano atterrare, ma non ce l'hanno fatta e sono precipitati. Era la giornata ideale per spiccare il volo, una domenica pomeriggio di sole. L'incidente è avvenuto verso le 15.30 a circa 500 metri dalla pista, stavano tornando indietro dopo la loro volata che durava da due ore. Qualcosa è andato storto in fase di atterraggio e si è consumata la tragedia.

Giù in picchiata

Il piccolo aereo è caduto in picchiata nel comune di Curtatone, appena fuori Mantova. Subito dopo l'impatto sono stati allertati i soccorsi, giunti rapidamente sul luogo dello schianto.

La morte della 34enne

Sul luogo sono prontamente giunti gli operatori sanitari del 118, i carabinieri di Curtatone e di Mantova e anche i vigili del fuoco di Mantova.

Carabinieri sul luogo della disgrazia

I soccorsi hanno cercato di fare tutto il possibile ma per la 34enne veronese Francesca Pippa la caduta è stata fatale.

A guidare l'ultraleggero era il marito Valentino Mosca, anche lui 34enne. A bordo del mezzo anche la sorella 48enne Laura Mosca residente nel padovano e il 39enne Marco Bonafini. Tutti e tre sono stati trasferiti in codice rosso, la donna in eliambulanza, negli ospedali limitrofi di Brescia, Cremona e Mantova.

La 34enne lascia una figlia di 20 mesi

Quel viaggio in aereo era un regalo che il marito Valentino aveva deciso di fare a sua moglie Francesca. Ma nel giro di un attimo il tutto si è trasformato in un doppio dramma: Francesca ha perso la vita e ora, a causa dell'improvviso decesso, la bambina di soli 20 mesi nata da lei e da Valentino Mosca è rimasta senza la sua mamma.

Valentino Mosca e Francesca Pippa

Una vicenda che sta lasciando attonita la comunità di Verona, dove i due 34enni vivevano con la loro bambina. La salma di Francesca si trova ancora all'ospedale Carlo Poma di Mantova a disposizione dell'autorità giudiziaria mantovana.

Due filoni d'indagine paralleli

Proprio la magistratura Mantovana nella giornata di lunedì 3 ottobre 2022 ha ricevuto dai carabinieri gli incartamenti e una prima relazione sull'accaduto e sta avviando un'indagine, per il momento senza ipotesi di reato e senza che vi siano indagati.

Ma quella della procura di Mantova non è l'unica indagine. Sempre nella giornata di lunedì 3 ottobre 2022 infatti l'Agenzia nazionale per la sicurezza del volo ha eseguito un primo sopralluogo ispezionando l'aereo, che è sotto sequestro e al momento si trova ancora nel terreno agricolo di Ponteventuno, frazione di Curtatone, dove si è verificato il drammatico incidente. Anche l'Agenzia ha aperto un fascicolo per chiarire quanto accaduto.

Un errore in fase di atterraggio

Il presidente dell'Aeroclub di Mantova Cristiano Azzoni si è espresso sulla vicenda dando la colpa anche alla probabile stanchezza del pilota che dopo due ore ininterrotte di volo potrebbe aver commesso un errore facendo perdere quota al velivolo.

Secondo gli ulteriori accertamenti eseguiti dopo il drammatico episodio, la causa sarebbe da ricercare in un possibile errore in fase di atterraggio. Il pilota - il 39enne Marco Bonafini di Pescantina, sempre nel Veronese - una volta giunto praticamente al suolo sulla pista dell'Aeroclub Mantova Asd, si sarebbe reso conto di aver forse sbagliato i conti.

Seguici sui nostri canali