Da Vr Sicilia

Morto a Palermo il marito dell’eurodeputata Francesca Donato: le telecamere portano verso il suicidio, ma i dubbi rimangono

Intorno alle 14.30, non avendo sue notizie né messaggi, moglie e figlia hanno provato a rintracciarlo con il localizzatore dello smartphone

Morto a Palermo il marito dell’eurodeputata Francesca Donato: le telecamere portano verso il suicidio, ma i dubbi rimangono
Pubblicato:
Aggiornato:

La città di Palermo è sconvolta. Angelo Onorato, marito della eurodeputata Francesca Donato, è stato trovato privo di vita, nel primo pomeriggio di sabato 25 maggio 2024 con una fascetta da elettricista stretta al collo.

Trovato morto il marito dell’eurodeputata Francesca Donato

Il videoservizio di Vr Sicilia, televisione del nostro gruppo editoriale Netweek:

Come racconta VrSicilia.it, il corpo senza vita di Angelo Onorato è stato rinvenuto sul sedile al posto di guida di una Range Rover, parcheggiata lungo la bretella che scorre in parallelo all’autostrada Palermo-Mazara del Vallo, in direzione Trapani. Una delle ipotesi a cui stanno lavorando gli investigatori della Sezione omicidi della Squadra Mobile di Palermo è che la vittima, architetto e proprietario di due negozi di arredamento a Palermo, avesse un appuntamento.

Visibili delle tracce di sangue causate dalla fascetta di plastica stretta attorno al collo di quelle usate solitamente dagli elettricisti. Questo spiegherebbe perché le prime indiscrezione parlassero di colpi di pistola. Secondo gli investigatori, il sangue potrebbe essere colato dalla bocca. L’eurodeputata Francesca Donato non avrebbe avuto notizie del marito da ore e nella tarda mattinata avrebbe provato più volte a chiamarlo senza risposta.

A questo punto decide di cercarlo e lo avrebbe rintracciato con il gps del telefonino. Giunta davanti alla vettura ha scoperto che l’uomo era morto. “Erano le 15.15, c’erano due donne che urlavano accanto allo sportello aperto dell’auto e mi sono avvicinato: sul petto aveva del sangue e una fascetta sul collo”, ha raccontato un testimone.

Francesca Donato e la figlia ascoltate fino a tarda notte alla Squadra Mobile

Sono state ascoltate fino a tarda sera alla Squadra Mobile di Palermo l’eurodeputata Francesca Donato e la figlia ventenne, Carolina Onorato, le due donne che hanno trovato il corpo senza vita di Angelo Onorato, marito della politica, in una bretella di viale Regione Siciliana a Palermo.

L’imprenditore 55enne era atteso ieri per pranzo. Come riporta ancora Vr Sicilia, intorno alle 14.30, non avendo sue notizie né messaggi, moglie e figlia hanno provato a rintracciarlo con il localizzatore dello smartphone, trovando il corpo dell’uomo nella sua auto, una Range Rover scura, con la cintura ancora allacciata e una fascetta stretta al collo.

Per il medico legale, la morte sarebbe dovuta a soffocamento, ma non si sa al momento se sia stato un omicidio o un suicidio. Il Procuratore aggiunto Ennio Petrigni, che coordina l’inchiesta, sta indagando e le ipotesi sono diverse. Gli investigatori hanno chiesto a Francesca Donato e alla figlia Carolina quali sono stati gli ultimi movimenti della vittima, ma anche se ci fossero stati problemi di recente. Sembra che l’uomo avesse confidato a qualche amico una preoccupazione economica.

Francesca Donato ha ribadito alla polizia che il marito non si sarebbe “mai ucciso” e che “è stato ammazzato”. La Squadra Mobile, diretta da Marco Basile, ha ascoltato fino a tardi anche amici e parenti dell’uomo. I rilievi della Polizia scientifica sono proseguiti fino a tardi.

Auto in un ‘punto cieco’

Onorato, marito dell’eurodeputata Francesca Donato, ha lasciato l’auto in un punto “cieco” tra due telecamere di sorveglianza. Dalle immagini visionate finora, sembra che nessun veicolo si sia fermato accanto o vicino al SUV dell’imprenditore. Le auto che sono passate nel lasso di tempo tra le 11 e le 14.30 circa non si sono fermate, e non si vedono neppure persone a piedi. Nonostante dalla Procura non trapeli nulla di ufficiale, sembra che la tesi del suicidio sia quella attualmente più accreditata, sebbene non si escluda completamente l’ipotesi dell’omicidio. Gli investigatori continuano a esaminare tutte le possibili piste per chiarire le circostanze della morte di Angelo Onorato.

Una lettera di Onorato potrebbe rivelare ulteriori dettagli

La verità sulla morte di Angelo Onorato, marito l’eurodeputata Francesca Donato, trovato morto ieri pomeriggio a Palermo, potrebbe essere rivelata da una lettera che l’architetto avrebbe scritto alla famiglia, che stava affrontando un momento difficile e che se gli fosse successo qualcosa si sarebbero dovuti rivolgere all’avvocato “che conosce tutta la situazione”.

Il legale, un tributarista, è stato sentito ieri dalla polizia. Nel biglietto ci sarebbero anche indicazioni generiche su chi avrebbe potuto danneggiarlo.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali