Cronaca
Prati

Tre donne trovate ammazzate in poche ore nel quartiere della Roma bene: ipotesi serial killer

Si tratta di due prostitute di nazionalità cinese e di una transessuale sudamericana. Tutte accoltellate.

Tre donne trovate ammazzate in poche ore nel quartiere della Roma bene: ipotesi serial killer
Cronaca 17 Novembre 2022 ore 18:05

Tre prostitute sono state rinvenute assassinate nella giornata odierna a Roma, nel quartiere Prati. Oltre alla vicinanza geografica dei delitti, sconvolge anche la tempistica relativa al ritrovamento dei cadaveri: a distanza di un paio d'ore. Non si esclude si tratti del medesimo esecutore, in quel caso entrerebbe in gioco la pista del serial killer.

Tre donne uccise nel quartiere della Roma bene

Roma bene, quartiere Prati - fra i più esclusivi della Capitale - è qui che oggi tre prostitute, due cittadine cinesi e una transessuale sudamericana, sono state uccise a coltellate e ciò fa supporre gli inquirenti che la mano sia la stessa.

Il primo allarme è scattato intorno alle 11 di stamane, in via Augusto Riboty, in un appartamento vicino a piazzale Clodio. Il portiere dello stabile ha trovato sul pianerottolo una donna riversa senza indumenti, dettaglio che fa supporre che stesse tentando di sfuggire al killer. L'altra si trovava all'interno dell'appartamento, anch'essa uccisa. Entrambe erano prostitute di nazionalità cinese.

L'omicidio della donna transessuale, trovata ferita a morte con coltellate al petto, è avvenuto invece in via Durazzo, a poche centinaia di metri di distanza da via Riboty. Ed è stato scoperto intorno alle 13.

Gli inquirenti stanno analizzando i tabulati telefonici delle tre vittime al fine di ricostruire i contatti avuti con i "clienti" nelle ultime ore. Analizzate anche le telecamere presenti nelle zone di via Durazzo e via Riboty.

I tre omicidi si sono consumati proprio nella sede della città giudiziaria.

Le testimonianze

Dalle prime testimonianze raccolte, soprattutto fra gli inquilini dei palazzi teatro delle brutali uccisioni, emerge che tutti sapessero della presenza di prostitute nello stabile. In molti hanno denunciato infatti un continuo andirivieni di clienti a tutte le ore del giorno e della notte.

Sbigottiti anche i commercianti della zona:

 "Abbiamo sentito solo arrivare le macchine della polizia, in pochi minuti ne sono arrivate tante. Questa è una zona tranquilla, a pochi metri dal tribunale: è davvero preoccupante quanto avvenuto".

Il dettaglio più inquietante è l'ipotesi di un serial killer nel quartiere. A confermare se, come sospettano gli inquirenti, le morti siano frutto della medesima mano, saranno i futuri sviluppi delle indagini.

Seguici sui nostri canali