SERIE INFINITA

Trattori killer: agricoltore morto, altri tre miracolati. In tutto 13 gravi incidenti sul lavoro questa settimana

Infortuni fatali in Veneto e Lazio. Eventi drammatici anche in Emilia, Abruzzo, FVG, ma soprattutto in Lombardia

Trattori killer: agricoltore morto, altri tre miracolati. In tutto 13 gravi incidenti sul lavoro questa settimana
Pubblicato:
Aggiornato:

Due incidenti mortali, altri undici di grave entità. Questo il tragico bollettino di guerra degli incidenti sul lavoro, questa settimana.

Precipita col trattore, muore agricoltore 47enne

Quattro incidenti con trattori questa settimana, uno mortale.

Nella tarda serata di mercoledì 10 luglio 2024, intorno alle 22,30, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire all’interno di una proprietà privata in Via Carlo Ridolfi a Lonigo, in provincia di Vicenza, Veneto (foto di copertina).

Come racconta Prima Vicenza, la vittima si trovava all'interno della proprietà quando è precipitato con il suo mezzo agricolo da un terrazzamento.

I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza il mezzo e illuminato la zona per i rilievi e dopo il nullaosta recuperato il corpo. Le operazioni di soccorso sono terminate alle 3.


Sempre nel Vicentino, a Montegalda, nella serata di martedì 9 luglio 2024, intorno alle 19,30, un trattore era finito rovesciato in via Castello durante alcuni lavori di sfalcio. L'agricoltore a bordo del mezzo è stato stabilizzato e portato in ospedale. Fortunatamente ha rimediato solo alcune ferite, sopravvivendo al ribaltamento del trattore.

Trattore ribaltato a Montegalda

E stesso copione anche questa mattina (giovedì 11 luglio 2024) in Alto Adige, a Fiè allo Sciliar, provincia di Bolzano.

Un contadino di 40 anni è rimasto intrappolato sotto un mezzo cingolato che si è ribaltato mentre stava lavorando nel suo vigneto. I soccorritori lo hanno estratto utilizzando uno speciale cuscino sollevabile. L’uomo è poi stato portato in elicottero all’ospedale di Bolzano.


Ma la stessa cosa era accaduta già martedì mattina (9 luglio 2024) nella stessa provincia a Trodena, in Bassa Atesina. Anche qui un trattore si è ribaltato mentre veniva utilizzato nei lavori di fienagione su un pendio. Alla guida c'era un contadino di 77 anni che è rimasto gravemente ferito ed è stato portato in elicottero all'ospedale di Bolzano.

60enne morto travolto da un autocarro vicino a Roma

Ennesima morte sul lavoro nella mattinata di mercoledì 10 luglio 2024 ad Anguillara Sabazia in provincia di Roma, Lazio. Un operaio è morto in una cava, aveva 60 anni. E’ stato travolto da un autocarro. Subito trasportato in ospedale al Policlinico Agostino Gemelli, per lui non c’è stato nulla da fare.

22enne rischia l'amputazione di una mano in Toscana

Incidente sul lavoro anche in Toscana nel primo pomeriggio di mercoledì 10 luglio 2024.

Come racconta Prima Firenze, un giovane di 22 anni stava utilizzando una troncatrice all’interno di un cantiere navale nel quartiere della Darsena, a Viareggio, in provincia di Lucca: rischia la sub amputazione di una mano. E' stato trasferito all’ospedale Careggi di Firenze con l’elisoccorso Pegaso.

Incidente in vetreria in Veneto: schiacciati dai pannelli

Sempre ieri, mercoledì 10 luglio 2024, incidente sul lavoro in una vetreria di Montebelluna, in provincia di Treviso, Veneto: due operai sono stati travolti da lastre di vetro.

E' successo alle 11:30 al la Zanatta Vetro, in via Giuseppe di Vittorio: pesanti pannelli di vetro hanno schiacciato due operai.

I colleghi, utilizzando i muletti, hanno sollevato le pesanti lastre di vetro, liberando i due intrappolati. Uno è finito al pronto soccorso, l’altro è rimasto miracolosamente quasi illeso.

Magazziniere 58enne cade da una scala nel Milanese

Altro grave infortunio sul lavoro in un'azienda di Cernusco sul Naviglio, vicino a Milano, Lombardia sempre mercoledì 10 luglio 2024. Prima delle 14.30 in un'azienda lungo la Strada Padana superiore un dipendente di un'azienda è caduto da una scala a pioli.

Come racconta Prima la Martesana, il magazziniere 58enne è stato caricato in ambulanza e accompagnato all'ospedale San Raffaele. Non sembra comunque avere riportato conseguenze preoccupanti.

37enne cade nel cantiere edile a Sirmione, sul Garda

E ancora ieri mattina (mercoledì 10 luglio 2024) in un cantiere edile nel centro storico di Sirmione, sul lago di Garda in provincia di Brescia, Lombardia, un muratore di 37 anni è precipitato da un'altezza di quattro metri circa.

Come racconta Prima Brescia, è stato trasportato agli Spedali Civili di Brescia con un trauma cranico e ferite al volto, al torace, al bacino e all'arto superiore.

Tutti gli altri incidenti a inizio settimana

Passiamo alla mattinata di martedì 9 luglio 2024, quando un operaio di 54 anni è rimasto ferito mentre stava lavorando all'interno della di una azienda chimica specializzata in produzioni di colori, smalti e inchiostri da stampa a Cinisello Balsamo, vicino a Milano, Lombardia. Durante una manovra è stato investito dalla fuoriuscita di ossido di titanio e resina poliuretanica.


Un grave incidente sul lavoro si è verificato nel tardo pomeriggio di martedì 9 luglio 2024 anche a Zelarino, Venezia, Veneto. Due operai ventenni, di origini egiziane, impegnati nella ristrutturazione di un edificio, sono rimasti feriti a causa del crollo di un muro. Come racconta Prima Venezia, il più giovane, un 23enne, è stato ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale dell'Angelo di Mestre, a seguito di gravi traumi da schiacciamento. Il collega, di 24 anni, ha riportato fratture e contusioni ma è già stato dimesso dal reparto di ortopedia.


Nello stesso pomeriggio un operaio residente nel lodigiano si è ferito alla mano destra ed perso tre dita mentre lavorava all'interno di una ditta di imballaggi situata nel comune di Dovera, in provincia di Cremona, Lombardia. Il 43enne tagliava del legname con una sega elettrica: ha perso tre dita della mano destra, due per intero ed una parzialmente. Come racconta Prima Lodi, sul posto sono giunti tempestivamente i soccorsi che, dopo le prime cure, hanno poi accompagnato il ferito all'Ospedale di Lodi in codice rosso.


Sempre martedì 9 luglio un incidente sul lavoro che ha visto coinvolta una dipendente di 48 anni all'interno di una ditta che si occupa di produzione e lavorazione di materiale plastico situata nel comune di Castelleone, di nuovo in provincia di Cremona, Lombardia. Come racconta Prima Cremona, mentre lavorava su un macchinario, è rimasta incastrata schiacciandosi così il dito medio della mano destra. E' stata portata all'Ospedale di Crema.


E doppio incidente sul lavoro nella stessa giornata in provincia di Udine, FVG. A Cividale, all'Acciaieria Cividale, un dipendente classe 1976 durante un sopralluogo a un recipiente per la fusione dei metalli è caduto all'interno del manufatto. Protetto dai dispositivi previsti dal disciplinare ha rimediato solo delle lievi ferite al capo. A San Giorgio di Nogaro un autotrasportatore classe 1965, che stava caricando il suo camion all'intero di una ditta – la Futura Srl che ha sede lungo la provinciale 80 all'altezza dell'incrocio con via Melaria – è caduto a terra dal rimorchio dopo aver perso l'equilibrio.


Lunedì 8 luglio 2024 un incidente sul lavoro si è verificato invece in Abruzzo. A Fossa, in provincia de L'Aquila, un operaio macedone di 32 anni è precipitato da un'altezza di circa 5 metri mentre era intento a sistemare il tetto di un fabbricato, un ex colorificio, ora sotto sequestro. Immediata la corsa in ospedale, al San Salvatore dell'Aquila, dove si trova ricoverato in prognosi riservata.


Nelle stesse ore a Camposanto, provincia di Modena, Emilia Romagna, un operaio edile è precipitato da un’altezza di sei metri mentre stava lavorando sul tetto di un’azienda agricola. L'italiano di 51 anni stava lavorando nel cantiere di ampliamento dell'impresa agricola, si trovava sul tetto dell’edificio per sistemare la copertura: è proprio in quel momento che è precipitato da un'altezza di circa sei metri schiantandosi violentemente al suolo. Si trova ricoverato nel reparto di Rianimazione all'ospedale civile di Baggiovara.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali