Cronaca
Incidente improvviso

Teleriscaldamento esplode per strada: due passanti travolti da acqua e gas bollente

E' successo questa mattina a Monza lungo via Donizetti. Il teleriscaldamento in tilt sta generando grossi grattacapi anche a Bardonecchia (Torino).

Teleriscaldamento esplode per strada: due passanti travolti da acqua e gas bollente
Cronaca 22 Dicembre 2022 ore 17:19

Un boato inaspettato ha scosso la quiete cittadina, spaventando a morte residenti e passanti della zona. Questa mattina, giovedì 22 dicembre 2022, a Monza è esploso all'improvviso un teleriscaldamento, ferendo due persone che transitavano lungo la strada, travolte da acqua e gas bollente.

Teleriscaldamento esplode all'improvviso per strada: due feriti

Un'esplosione improvvisa che ha generato grande panico e apprensione. Come raccontato da Prima Monza, questa mattina, 22 dicembre 2022, è saltato in aria un teleriscaldamento del quartiere San Pio X. L'incidente si è verificato in via Donizetti, arteria perpendicolare a viale Cesare Battisti, nella cosiddetta "zona dei musicisti" di Monza, a poca distanza dall'ospedale San Gerardo.

All'improvviso, senza che nessuno se lo potesse immaginare, all'altezza del civico 14 si è verificata la rottura del teleriscaldamento, determinando, oltre all'esplosione, la fuoriuscita di gas e acqua bollente.

Sfortunatamente, proprio nel momento del botto, lungo via Donizetti stavano transitando due passanti che purtroppo sono stati travolti dal getto d'acqua incandescente.

Sul posto sono subito intervenuti gli agenti della Polizia Locale, che hanno chiuso la strada, e i Vigili del Fuoco. I due feriti, fortunatamente non in modo grave, sono stati trasportati in ospedale per gli accertamenti del caso. Le forze dell'Ordine sono al lavoro per capire le cause che hanno generato l'esplosione improvvisa del teleriscaldamento. Qui di seguito alcune immagini dell'incidente avvenuto questa mattina a Monza.

Le immagini dell'esplosione del teleriscaldamento

45e191b0-b30a-4543-abb4-ca352b313e44
Foto 1 di 5
4bfd06ad-c21d-46d5-be30-e9788eeb1310
Foto 2 di 5
7f534eb2-b715-4c1d-a9f4-f679f4068671
Foto 3 di 5
f7c1f1ef-6485-42a5-a2dd-07601fd9a3e8
Foto 4 di 5
de0abfc9-1d6f-428d-8442-9e484551734a
Foto 5 di 5

Teleriscaldamento in tilt a Bardonecchia e case al freddo: monta la protesta

In riferimento al teleriscaldamento, citiamo anche una protesta montata in questi ultimi giorni a Bardonecchia, nel Torinese.

Come raccontato da Prima Torino, infatti, molte case sono al freddo da circa quindici giorni a causa di un malfunzionamento del sistema. Sul piede di guerra i residenti e i proprietari delle seconde case (ancora deserte a causa delle temperature basse) che, durante una riunione straordinaria sul problema, accusano la società che gestisce il teleriscaldamento:

"Alcune case sono nuovamente al caldo altre ancora no - afferma la sindaca Chiara Rossetti, sindaca di Bardonecchia - La temperatura in alcuni appartamenti è sui 10° e sono assolutamente invivibili. Permane il problema soprattutto per gli edifici più lontane dalla centrale  per risolvere la questione si sta lavorando per mettere in funzione altre caldaie".

Il problema del riscaldamento nelle strutture rischia di compromettere la stagione del turismo legata alla dama bianca. Gli albergatori e gestori degli impianti lanciano un grido d'allarme.

Nicola Bosticco, amministratore delegato di Colomion impianti risalita Bardonecchia fa sapere alla TGR:

"Per quanto riguarda le presenze alberghiere riceviamo le disdette e per quanto riguarda le presenze di seconde case, la gente viene su e poi riparte per Torino senza acquistare lo skipass oppure informata da amici e condomini non viene su".

Giorgio Montabone, presidente consorzio turistico Bardonecchia:

"Ci sono aree intere collegate al teleriscaldamento tra le quali tante seconde case che normalmente sarebbero affittate".

Le 12 caldaie non sono a regime. Francesco Cecchin, comune di Bardonecchia:

"Queste caldaie hanno bisogno di alcuni interventi. Questo non fa che abbassare la potenza in uscita dalla centrale".

Seguici sui nostri canali