Cronaca
tragedia a ischitella

Si butta in mare per salvare i figli e annega con il più piccolo di 6 anni

L'uomo è riuscito ad avvicinare alla riva i due più grandi (10 e 13 anni), ma poi è stato sopraffatto dalla corrente.

Si butta in mare per salvare i figli e annega con il più piccolo di 6 anni
Cronaca 17 Agosto 2022 ore 07:31

Quando ha visto i tre figli in difficoltà in mare non ci ha pensato un attimo e si è buttato per salvarli, ma ha trovato la morte insieme al più piccolo dei tre, di soli 6 anni. Tragedia sulla spiaggia libera di Ischitella, nel Casertano, dove una famiglia originaria del Ghana stava facendo il bagno.

Si butta in mare per salvare i figli e annega con il più piccolo

I ragazzi, nel pomeriggio di martedì 16 agosto 2022, stavano facendo dei tuffi dagli scogli, ma a un certo punto sono andati in difficoltà a causa del mare mosso, con la corrente che li stava portando al largo. A quel punto il padre, senza pensarci troppo, si è buttato in acqua. E' riuscito ad avvicinare i due più grandi (10 e 13 anni) alla riva, ma poi è stato sopraffatto dalla corrente insieme al più piccolo, che stava portando in braccio, finendo nuovamente al largo.

L'intervento dei bagnanti

I bagnanti che si trovavano in quel momento sulla spiaggia hanno subito attivato una rete di soccorso. Qualcuno ha provato a entrare in acqua, mentre dal lido a fianco è partita una moto d'acqua con alcuni bagnini. Intervenuti nel giro di pochi minuti anche Polizia, Vigili del fuoco e Capitaneria di Porto, insieme a un elicottero e al Nucleo sommozzatori di Napoli.

Purtroppo però per i due non c'è stato nulla da fare. Il corpo dell'uomo è arrivato a riva privo di vita, mentre il piccolo è stato recuperato in mare.

Il figlio di 10 anni è stato trasportato in gravi condizioni in ospedale, mentre il tredicenne - comprensibilmente sotto shock - sta bene e non è in pericolo di vita.

 Ennesimo caso

Non si tratta purtroppo di un caso isolato. A fine giugno aveva commosso l'Italia la storia di Bruno Padovani, 82enne veneto in vacanza con la figlia a Ravenna. L'uomo, impegnato per una vita in politica, si era buttato in acqua per salvare quattro bambini in difficoltà. Era riuscito nel suo intento, ma poi era stramazzato privo di vita sulla spiaggia.

Anche il lago è spesso teatro di simili tragedie. A fine luglio sul Garda un turista tedesco di 51 anni è morto affogato dopo essersi lanciato in acqua per salvare il figlio 14enne. E' riuscito a riportarlo sulla barca, ma poi è annegato. Il ragazzo ha provato a sua volta a salvarlo, senza riuscirci.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter