Da Vr Sicilia

Rapinatore da strapazzo: nessuno lo calcola e allora chiede aiuto a un cliente in coda alla posta

Il malvivente, ignorato dagli impiegati, ha provato a chiedere "aiuto" a un cliente. Ma è finita malissimo...

Rapinatore da strapazzo: nessuno lo calcola e allora chiede aiuto a un cliente in coda alla posta
Pubblicato:

Premessa doverosa: stiamo parlando di una rapina, dunque l'argomento è decisamente serio. Ma la poca abilità del protagonista fa certamente sorridere. Sì, perché il bandito da strapazzo non è riuscito a farsi ascoltare dagli impiegati della posta e così ha chiesto aiuto... a un cliente che era in coda. L'incredibile scena è avvenuta a Catania.

Rapina in posta... da film comico

La vicenda, raccontata da Vr Sicilia Netweek, è accaduta a Catania, nell'ufficio postale del quartiere San Giovanni Galermo.

Al momento dell'ingresso del rapinatore in posta ci sono gli impiegati e due clienti. Il bandito (o presunto tale, visto come andrà a finire) entra con il volto coperto da una mascherina nera e occhiali da sole.

Si avvicina agli sportelli e urla:

"Direttore, i soldi".

L'allarme bomba

Ma non ottiene risposta. Probabilmente il direttore, per guadagnare tempo e far scattare l'allarme, ha preferito ignorare la minaccia, forse "fiutando" che non si trattava proprio di un genio del crimine.

Ma il bandito non si ferma: si avvicina ulteriormente e mostra un involucro nero che appoggia sul vetro divisorio e prova la carta dell'allarme, urlando:

“E’ una bomba datemi i soldi, altrimenti vi faccio scoppiare”.

Nessuno lo calcola, e allora...

I momenti sono concitati ma ancora una volta il personale non risponde. Il malvivente si sente ignorato e forse pure sconsolato e allora si rivolge a uno dei clienti presenti dicendogli:

“Lo chiami lei”.

A quel punto la risposta del cittadino lascia interdetto il rapinatore:

"Ma la rapina la stai facendo tu o io?  E chiamalo tu, no?".

Il rapinatore decide allora di desistere proprio mentre sta per arrivare la polizia che per poco non lo intercetta.

Guarda qui il videoservizio di Vr Sicilia.

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali