Cronaca
UNA STORIA CURIOSA

Arzilla nonnina frega il truffatore: scrive apposta un iban sbagliato sul contratto farlocco

La donna è stata particolarmente sveglia e pronta dopo aver inizialmente dato fiducia a un finto tecnico della luce che è stato poi arrestato.

Arzilla nonnina frega il truffatore: scrive apposta un iban sbagliato sul contratto farlocco
Cronaca 28 Ottobre 2022 ore 17:02

Per una volta le parti si sono invertite e il raggiro ha avuto un lieto fine, perché il truffatore è stato "gabbato" da un'arzilla nonnina.

Sul contratto farlocco che il malvivente le aveva fatto, l'anziana donna gli ha infatti scritto l'iban sbagliato.

Storia a lieto fine, la truffata "frega" il truffatore

Ecco allora che, come raccontato dai colleghi di Prima Rovigo, la vicenda si presenta curiosa nella sua dinamica prima ancora che come fatto di cronaca.

La donna ha infatti aperto la porta di casa a un uomo che si era presentato come un tecnico della luce.

Si è fidata della prima impressione, che era stata buona, sbagliandosi. Sì, perché quello che si era spacciato per un operatore impegnato in una presunta sostituzione di un contatore, in realtà era un truffatore.

Una buona fede che le sarebbe potuta costare molto caro. E invece fortunatamente non è andata così.

Il piano del truffatore, la "prontezza" della nonnina

Del resto, come spesso purtroppo accade, il piano del truffatore era tanto semplice quanto potenzialmente efficace: in questo caso, guadagnare la fiducia della donna e farle firmare un finto contratto.

Fortunatamente però l'arzilla nonnina ha capito quasi subito che qualcosa non andava.

Ed è stata doppiamente furba perché piuttosto che mettere alla porta il malvivente rischiando di provocare una sua reazione scomposta e magari un'aggressione e una rapina, ne ha assecondato il "gioco" in tutto e per tutto.

L'Iban sbagliato sul contratto farlocco

Ecco allora che la donna ha pensato bene di sottoscrivere il contratto nelle sue parti, ma arrivati alla voce Iban per acconsentire al pagamento attraverso la banca del "nuovo fantomatico" contatore, la donna ha scritto dei numeri un po' a caso, dunque non giusti.

Quando poi l'uomo ha cercato però di ottenere il pagamento, tutto ciò ha permesso alla Polizia di Stato di entrare in azione e arrestare il truffatore.

Seguici sui nostri canali