Cronaca
operazione all'alba

No vax organizzavano violenze: blitz e perquisizioni all'alba della Polizia di Stato

Perquisizioni a Milano, Bergamo, Roma, Venezia, Padova e Reggio Emilia. 

No vax organizzavano violenze: blitz e perquisizioni all'alba della Polizia di Stato
Cronaca 09 Settembre 2021 ore 08:06

Ipotizzavano di compiere azioni violente nel corso delle manifestazioni contro i provvedimenti del Governo. E per farlo si avvalevano di gruppi Telegram. Questa mattina, giovedì 9 settembre, la Polizia di Stato ha eseguito una serie di perquisizioni in diverse città nei confronti di vari appartenenti a gruppi No vax.

Organizzavano violenze: la Polizia perquisisce le case dei No vax

A seguito delle indagini condotte dalla Procura di Milano, Polizia Postale e Digos di Milano hanno avviato all'alba di oggi perquisizioni a Milano, Bergamo, Roma, Venezia, Padova e Reggio Emilia. 

Secondo gli inquirenti, alcuni appartenenti al movimento No vax progettavano azioni violente da compiere durante le manifestazioni di protesta che si stanno susseguendo contro il Green pass. 

4 foto Sfoglia la gallery

Oltre alle abitazioni degli indagati (8 solo a Milano), i controlli hanno riguardato pc, cellulari, tablet e account social.

 

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la frangia No Vax   aveva intenzione di costruire rudimentali ordigni "fai da te" e di approvvigionarsi di coltelli per organizzare azioni violente  "tese a mutare o condizionare la politica governativa e istituzionale in tema di campagna vaccinale" come scrivono il capo del pool antiterrorismo di Milano Alberto Nobili e il pm Piero Basilone nei decreti di perquisizione.