Cronaca
Incredibile a Roma

Nasconde i buoni postali, ma la moglie non lo sa e accende il camino... tesoretto in fumo

Uno stratagemma anti-ladro che aveva sempre funzionato, almeno fino a quest'anno...

Nasconde i buoni postali, ma la moglie non lo sa e accende il camino... tesoretto in fumo
Cronaca 28 Dicembre 2022 ore 15:04

Lo stratagemma anti-ladri sempre aveva funzionato. Fino a quest'anno, quando il "tesoretto" è andato letteralmente in fumo!

Nasconde i buoni postali, ma la moglie non lo sa

Davvero una brutta avventura, quella in cui si sono ritrovati invischiati due coniugi residenti nel quartiere romano di Monteverde, a due passi da Trastevere.

Il marito, già negli anni passati, aveva l'abitudine di nascondere il gruzzolo di buoni postali in un posto che difficilmente sarebbe potuto venir in mente a eventuali topi d'appartamento: nel camino!

Accende il camino e il tesoretto va in fumo

Praticamente introvabile il prezioso pacchetto (20mila euro in totale) sepolto sotto la cenere... Peccato che la moglie non ne sapesse nulla: un bel giorno ha deciso di accendere il camino e l'intero capitale ha preso fuoco, finendo in cenere.

Vaglielo a dire adesso alla consorte che è stata tutta una dimenticanza: il coniuge in genere infatti cambiava nascondiglio alla vigilia della stagione più fredda, ma stavolta s'è dimenticato.

Cosa si può fare adesso?

E adesso? I due proveranno a far scattare il Piano B: la legge numero 948 del 30 luglio 1951 dice che si può chiedere il duplicato dei buoni fruttiferi postali, smarriti, distrutti o sottratti, presso tutti gli uffici postali purché si compili un modulo e si sottoscriva la denuncia di perdita, indicando gli estremi del buono in modo da identificarlo e indicando le circostanze per le quali non si è in possesso del titolo (e allegando anche denuncia ai Carabinieri).

Leggi anche tutte le altre news nella nostra sezione notizie curiose!

Seguici sui nostri canali