Cronaca
Il video della fuga

Napoli, spari in piazza Trieste e Trento: i clienti di un bar scappano terrorizzati

Una reazione collettiva, spontanea e comprensibile per proteggersi e salvarsi la vita.

Cronaca 05 Settembre 2022 ore 15:40

Un fuggi fuggi generale dopo gli spari improvvisi che hanno interrotto la tranquillità di una serata come le altre. Sta facendo rapidamente il giro del Web, anche grazie alla condivisione del consigliere regionale Francesco Borrelli, il video della fuga di alcuni clienti di un bar in piazza Trento e Trieste a Napoli dopo che nelle vicinanze erano stati esplosi diversi colpi di pistola.

Napoli, spari in piazza: il video della fuga dei clienti da un bar

Una reazione collettiva, spontanea e comprensibile. Colpi di pistola che hanno rimbombato in tutto il vicinato generando panico e terrore. La rapida fuga per proteggersi e salvarsi la vita è stata inevitabile.

IL VIDEO:

Le immagini che avete appena visto arrivano delle telecamere di videosorveglianza di un bar in piazza Trento e Trieste a Napoli. Come si può ben capire dal filmato, l'orario in cui si è verificato il fuggi fuggi generale è stato alla 1,40 tra sabato 3 e domenica 4 settembre 2022. La vicenda è diventata presto virale anche grazie alla condivisione del video sui social media da parte del consigliere regionale Francesco Borrelli di Europa Verde.

Mentre la clientela del bar era intenta a consumare cibo e bevande ai tavolini, una persona in sella ad uno scooter, transitando nella piazza, ha esploso diversi colpi di pistola:

“Un fuggi fuggi generale - afferma il consigliere Borrelli - come dimostra il video choc che ci hanno inviato, dettato dal panico di essere colpiti e feriti, o peggio, uccisi. Una cosa inaudita, una stesa in pieno centro città, a due passi dal palazzo reale e da piazza Plebiscito, mentre tanti bambini erano lì presenti".

Il consigliere di Europa Verde commenta così una situazione cittadina caratterizzata da un clima da guerriglia urbana e criminalità senza freni:

"Le immagini giunteci dell’esatto momento sono inquietanti: ci sbattono in faccia la realtà, ci mostrano che viviamo ormai un clima da guerriglia urbana, con la criminalità che vive e opera a briglie sciolte. Niente lì ferma, per questo l’escalation di criminalità non sembra avere freni. Erano state promesse telecamere di sorveglianza e presidi fissi delle forze dell’ordine, ma di queste cose non c’è nemmeno l’ombra oggi. Purtroppo si ripete sempre la solita storia, ma è arrivato il momento adesso, per le istituzioni, di far sentire la propria presenza con forza, di intervenire concretamente, o resteremo in balia della delinquenza, e non saremo nemmeno più liberi di trascorrere qualche ora al bar".

Il sindaco Manfredi: "Napoli ha bisogno di più sicurezza"

In merito agli spari in piazza Trento e Triste, è intervenuto il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, che sulla vicenda ha convocato in Prefettura una riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza:

"Durante il Comitato - ha affermato Manfredi - analizzeremo questo caso e prenderemo i provvedimenti che sono necessari. Ricordo sempre che come Comune noi possiamo disporre delle nostre competenze sulla polizia municipale e che i problemi della criminalità sono questioni in capo alla Questura e ai Carabinieri, ma stiamo lavorando tutti insieme. Napoli ha bisogno di più controllo e più sorveglianza e su questa linea ci dobbiamo muovere sempre".

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter