Cronaca
Vicenda incredibile

Mentre è in vacanza il Comune gli demolisce (per errore) l'auto

E' accaduto a Caselle Torinese, tutto per colpa di uno "scambio di targhe". Ma ora il proprietario dell'auto vuole 20.000 euro

Mentre è in vacanza il Comune gli demolisce (per errore) l'auto
Cronaca 05 Gennaio 2023 ore 17:01

E' andato in vacanza per prendersi un po' di relax, senza troppi pensieri. Ma quando è tornato ne aveva certamente uno in  più. Perché al suo ritorno non ha più trovato l'auto, che il Comune aveva demolito per errore. E ora chiede 20.000 euro di risarcimento. Una vicenda davvero assurda avvenuta a Caselle Torinese.

Mentre è in vacanza il Comune gli sequestra e demolisce l'auto

La vicenda risale alla scorsa estate, ma è emersa solo ora che il proprietario della vettura demolita ha chiesto un risarcimento al Comune di Caselle Torinese. 

La vicenda è paradossale. L'uomo era partito per una vacanza al mare in Calabria lasciando la sua auto, una Rover 25, nel parcheggio vicino a casa. Ma a un certo punto è spuntato un carroattrezzi, che l'ha prelevata e l'ha portata al centro demolizioni, su ordine della Polizia Locale. Eppure non c'era alcun motivo per sequestrare e demolire il veicolo...

Lo scambio di targa

Ma come è stato possibile un errore del genere?  La causa dell'incredibile equivoco è uno "scambio di targa". Alcuni residenti della zona avevano segnalato un’auto ferma in strada da  giorni. E in effetti la vettura era gravata dal 2020 da un fermo amministrativo.

Quando l'uomo - avvisato della questione da un amico - ha contattato la Polizia Locale contestando il provvedimento, ha scoperto che la targa era stata "clonata" e scambiata con quella dell'auto "incriminata". Ma oramai la demolizione era già stata fatta...

La richiesta di risarcimento

Al di là della rabbia per l'incredibile vicenda, ci sono i danni. Che il proprietario della Rover ingiustamente demolita chiede gli vengano giustamente riconosciuti. Tramite un legale ha chiesto il risarcimento di 20.000 euro oltre alle spese legali e al valore degli oggetti che si trovavano nel veicolo al momento della demolizione.   

Il Comune ha ammesso l'errore e ha già fatto sapere che sapere che è stata attivata l’assicurazione per la valutazione del valore del mezzo.

 

 

Seguici sui nostri canali