Dramma in Friuli

Disperata ricerca dei tre giovani dispersi in Friuli, portati via dalla corrente del fiume

Quando i pompieri hanno lanciato una corda i ragazzi non sono riusciti a prenderla e sono stati trascinati via dalla corrente del Natisone

Pubblicato:
Aggiornato:
L'abbraccio, prima che fossero trascinati via

Il maltempo di venerdì 31 maggio 2024, non solo ha seminato danni nel Nord Est, ma ha dato origine anche a un dramma. Tre ragazzi risultano dispersi trascinati via dalla piena del fiume Natisone, dopo che i Vigili del fuoco avevano tentato di salvarli.

Sono ancora dispersi, le ricerche proseguono senza sosta e confidano sul fatto che i ragazzi possano essersi riusciti ad aggrappare a qualche ramo e magari avvicinarsi alla sponda del fiume. I soccorritori hanno intercettato questa mattina il segnale di uno dei cellulari dei ragazzi dispersi.: le ricerche si concentrano in quella specifica zona, anche se non è certo che, nel disperato tentativo di sottrarsi alla piena, lo smartphone sia rimasto addosso al suo proprietario.

Imponente lo schieramento di mezzi che dalle prime luci dell'alba stanno setacciando la forra di Premariacco in direzione Paderno, ha confermato su Facebook il sindaco di Premariacco Michele De Sabata.

IL DRAMMATICO VIDEO:


Friuli, tre giovani dispersi

Si tratta di Patrizia Cormos, 20 anni, di Campoformido (Udine), studentessa dell'Accademia di Belle Arti di Udine, e Bianca Doros, 23 anni, arrivata da poco dalla Romania per visitare i genitori, oltre al suo fidanzato di poco più grande, 25 anni, sempre originario della Romania ma residente in Austria.

Patrizia dopo mezzogiorno si era incontrata con i due amici, fidanzati, venuti a trovarla. In programma una capatina alla spiaggetta sul fiume Natisone, sotto il Ponte Romano di Premariacco, per stare un po' insieme e scattare qualche foto.

Il primo ad accorgersi che erano in difficoltà è stato un passante: ha sentito le urla dal ponte e ha dato l'allarme.

La scena è stata drammatica. I tre si trovavano su un isolotto sul fiume Natiasone e quando l'acqua ha iniziato a salire per le forti piogge delle ultime ore hanno lanciato l'allarme.

Immediatamente in cielo si è alzato un elicottero dei Vigili del fuoco, che hanno individuato i giovani e dato il via alle manovre di salvataggio.

Aggrappati tra loro e trascinati via

Sono stati momenti tragici: i Vigili del fuoco hanno cercato di avvicinarsi ai tre, aggrappati tra loro per resistere alla forza della piena. Quando però sono stati abbastanza vicini per lanciare una corda per metterli in salvo, i ragazzi sono stati trascinati via dalla corrente.

Le ricerche sono in corso. Il sindaco Michele De Sabata ha aggiornato sulla situazione con un post sui social.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali