Cronaca
tragedia assurda

L'Aquila, auto piomba nel giardino di un asilo: morto bambino di 4 anni, altri quattro feriti

La vettura era parcheggiata in discesa e a un certo punto si è mossa sfondando il cancello.

L'Aquila, auto piomba nel giardino di un asilo: morto bambino di 4 anni, altri quattro feriti
Cronaca 18 Maggio 2022 ore 17:35

Una tragedia assurda, inspiegabile. Un'auto è piombata nel giardino di un asilo a L'Aquila investendo cinque bambini. Uno di loro, di 4 anni, è morto dopo il trasporto in ospedale.

Auto piomba nel giardino di un asilo e investe cinque bambini

Sembrava un pomeriggio normalissimo. Erano le 14.30 di mercoledì 18 maggio 2022 e i bambini dell'asilo 1 Maggio a L'Aquila stavano giocando in giardino come sempre. A un certo punto, però, la tranquillità e la gioia si sono spezzate: un'automobile  è piombata nel cortile sfondando la recinzione e ha travolto cinque bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni.

La vettura, una Volkswagen Passat di proprietà del genitore di uno dei bambini della scuola, era posteggiata su una strada in discesa e per motivi ancora da chiarire si è mossa, iniziando a puntare senza controllo il cancello della scuola dell'Infanzia.

Momenti drammatici

La scena si è consumata sotto gli occhi attoniti di bambini e maestre, che si sono subito mobilitate per gestire la situazione. Sul posto sono arrivati i soccorritori, ma anche decine di mamme e papà sconvolti per quello che era accaduto. Tra loro naturalmente anche i genitori dei piccoli feriti, che sono stati accompagnati in ospedale.

Morto uno dei piccoli

Uno dei piccoli, di soli 4 anni, non ce l'ha fatta. Le sue condizioni sono parse gravissime sin dai primi minuti e nonostante i disperati tentativi i sanitari non sono riusciti a salvargli la vita. Feriti  altri quattro, uno in modo grave.

In questi minuti si sta facendo largo un'ipotesi terribile: a bordo del mezzo ci sarebbe stato un bambino tra gli 8 e i 10 anni, lasciato solo dalla mamma che andava a prendere la sorellina. Il piccolo avrebbe sganciato il freno a mano, originando la tragedia.

A commentare la vicenda anche il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio:

"Siamo tutti sconvolti e vicini al dolore delle famiglie. Speriamo che questa tragedia non si aggravi, siamo in contatto con i sanitari per seguire costantemente l'evolversi della situazione".

Seguici sui nostri canali