Da Prima Torino

Coppia di coniugi investe la colf: triangolo amoroso degenerato

Sui cellulari della coppia gli inquirenti hanno trovato ricerche su "come uccidere qualcuno"

Coppia di coniugi investe la colf: triangolo amoroso degenerato
Pubblicato:
Aggiornato:

Vi sarebbe un triangolo amoroso degenerato, alle radici della vicenda della colf investita da un coppia di coniugi torinesi. La lavoratrice aveva denunciato i due datori di lavoro per maltrattamenti e voleva licenziarsi, ma i due, per tutta risposta, hanno tentato di ucciderla investendola con l'auto.

E' successo a Collegno, in provincia di Torino.

Colf maltrattata denuncia i datori di lavoro

Il tentato omicidio è avvenuto a Collegno nella tarda serata di lunedì 3 giugno 2024. La donna, che stava portando a spasso il cane, è stata investita da un'auto mentre si trovava in viale XXIV Maggio.

Gianni Colucci, operaio, 53 anni, e Antonella Olivieri, casalinga, 43 anni, sono stati arrestati per tentato omicidio. Mentre la vittima, 43 anni, è al Cto con una prognosi di 90 giorni.

La coppia non avrebbe accettato la sua decisione e si è fatta trovare sotto la sua abitazione per convincerla a restare. Ricevuto il rifiuto, marito e moglie sono saliti in macchina e hanno investito la signora, che si trovava sul marciapiede. Alla guida dell'auto vi sarebbe stato l'uomo.

Dopo l'aggressione, alcuni testimoni hanno allertato i soccorsi e hanno fornito agli inquirenti il modello dell'auto che, nel frattempo, si era allontanata dal luogo del delitto. I Carabinieri hanno rintracciato il veicolo poco dopo a Rivoli e hanno poi arrestato la coppia con l'accusa di tentato omicidio aggravato dalla premeditazione.

Le indagini

Le indagini degli investigatori hanno condotto ad un quadro complesso, non era solo un legame di lavoro quello tra la vittima e gli aggressori, bensì un triangolo amoroso durato da agosto a novembre 2023. Anche perché, si chiede chi indaga: se la Olivieri è casalinga e moglie di un operaio, era sostenibile (e necessario), per il nucleo familiare, una collaboratrice domestica?

A detta dei vicini a casa non regnava un bel clima: c'erano spesso urla e litigi, persino botte. Così la collaboratrice domestica decide di andarsene, ma la coppia non accetta la decisione e cerca di ucciderla.

In gravi condizioni

La colf, soccorsa dal 118, è stata trasportata all'ospedale Cto di Torino dove è ricoverata in gravi condizioni con una prognosi di circa tre mesi, non è in pericolo di vita. Ancora non si sa che fine abbia fatto il cagnolino che era con lei al momento del violento impatto.

Le indagini dei Carabinieri sono in corso per ricostruire i fatti nel dettaglio e per accertare eventuali altri responsabili. Mesi fa, la vittima, avrebbe denunciato i due per atti persecutori. 

L'analisi dei cellulari dei due avrebbe portato anche gli inquirenti a scoprire che sarebbero state fatte ricerche su Internet su "come uccidere qualcuno".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali