Da Prima Lodi

Dimessa dal Pronto soccorso, bambina di 9 mesi morta poche ore dopo

Una tragica vicenda tra Lodi e Piacenza. Khadija Lulù è stata trovata senza vita nel passeggino. In ospedale le avevano dato la Tachipirina

Dimessa dal Pronto soccorso, bambina di 9 mesi morta poche ore dopo
Pubblicato:
Aggiornato:

Una vicenda scioccante. L'incubo di ogni genitore. Una bambina di 9 mesi di Lodi è morta improvvisamente nel passeggino. Era stata dimessa poche ore prima dal Pronto soccorso, dove mamma e papà l'avevano portata con la febbre alta. E ora indaga la Procura.

Bambina di 9 mesi morta poche ore dopo le dimissioni dall'ospedale

A raccontare la tragica vicenda è il nostro portale locale Prima Lodi. Una bambina di soli nove mesi, Khadija Lulù, è morta poche ore dopo essere stata dimessa dall'ospedale di Piacenza.

Il decesso è avvenuto nella tarda mattinata di venerdì 29 marzo 2024: a rendersi conto dell'accaduto sono stati i genitori, che l'hanno trovata senza vita nel passeggino. La piccola infatti stava riposando dopo che aveva trascorso la notte precedente al pronto soccorso dell'ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza.

Ad un tratto però i genitori si sono resi conto che la piccola in realtà non stava dormendo, ma era priva di vita. Immediato l'allarme con l'arrivo di ambulanza ed elisoccorso. Il personale sanitario però non ha potuto fare altro che constatare il decesso della piccola.

Aveva fbbre alta e problemi respiratori

I genitori avevano deciso di portare la bambina in ospedale a Piacenza la notte tra giovedì 28 marzo 2024 e venerdì 29 marzo 2024. La piccola infatti aveva febbre alta e problemi respiratori.

Una volta in pronto soccorso pediatrico, la bimba sarebbe stata visitata alcune ore dopo, verso le 4 del mattino di venerdì 29 marzo 2024. Il medico che l'ha valutata, stando al racconto della madre della bambina, avrebbe tranquillizzato i genitori spiegando che si sarebbe trattato di una sorta di influenza, una semplice febbre da curare con antipiretici come la tachipirina.

L'ospedale di Piacenza, nel cui pronto soccorso pediatrico la piccola è stata visitata:

Una volta tornati a casa, la bimba si sarebbe anche ripresa e, dopo una notte in pronto soccorso, si sarebbe addormentata per diverse ore. Poi, verso mezzogiorno, la drammatica scoperta.

La Procura apre un'inchiesta

Appreso l'accaduto, nella giornata di venerdì 29 marzo 2024 l'Ausl di Piacenza ha diffuso una nota nella quale ha espresso cordoglio e vicinanza alla famiglia della piccola, e assicura che sono stati avviati accertamenti interni all'ospedale per fare luce sull'episodio.

Dall'azienda sanitaria arriva in ogni caso anche una specifica secondo la quale sulla cartella clinica della piccola e sulla visita del medico non sarebbero stare registrate anomalie.

Dal canto suo, straziata per l'accaduto, la famiglia di Khadija Lulù chiede ora chiarimenti. La Procura di Lodi ha aperto un'indagine, fino a questo momento senza alcun indagato, per chiarire la vicenda. E' stata disposta l'autopsia che verrà eseguita dalla Medicina legale di Pavia.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali