Cronaca
scontro tra imbarcazioni

Incidente tra motoscafo e gommone sul Lago Maggiore: 14enne ferita da un'elica, soccorsi anche 4 bambini

Paura a Ranco domenica 28 agosto. Cinque persone sono finite in acqua, soccorse dalla Guardia Costiera.

Incidente tra motoscafo e gommone sul Lago Maggiore: 14enne ferita da un'elica, soccorsi anche 4 bambini
Cronaca 29 Agosto 2022 ore 07:39

Uno scontro violentissimo, che ha fatto finire i passeggeri in acqua, terrorizzati e feriti. Un incidente nautico che poteva avere conseguenze tragiche quello avvenuto nel tardo pomeriggio di domenica 28 agosto 2022 a Ranco, sulla sponda lombarda del Lago Maggiore.

Incidente sul Lago Maggiore tra motoscafo e gommone

Come riporta Prima Saronno, un gommone e un motoscafo da dieci metri si sono scontrati a Ranco, nel Varesotto, a circa 250 metri dalla riva domenica 28 agosto. 

Al momento la dinamica del sinistro è ancora in fase di valutazione e su questo sta lavorando la Guardia costiera di Lesa, che è giunta sul posto con due motovedette. Sono stati proprio i militari a prestare le prime cure ai feriti in attesa dell'arrivo dei soccorsi, e a riportare a bordo cinque persone che erano cadute in acqua.

IMG_20220828_204645_565
Foto 1 di 3
IMG_20220828_204643_069
Foto 2 di 3
ranco incidente barche-680x408
Foto 3 di 3

I soccorsi

Sul posto poi sono stati chiamati numerosi mezzi di soccorso, dai Vigili del fuoco del distaccamento di Ispra (specialisti del soccorso acquatico) alle ambulanze provenienti da varie zone del territorio, fino all'elisoccorso partito dal Sant'Anna di Como, che si è occupato della più grave tra i feriti, una 14enne colpita dall'elica di una delle imbarcazioni, trasportata al San Gerardo di Monza, dove è stata subito presa in carico dal personale sanitario. Non sarebbe in pericolo di vita.

Numerosi i minori a bordo: uno di essi è stato trasportato al Pronto soccorso dell'ospedale di Circolo di Varese, mentre in tre sono stati accompagnati  al polo materno infantile Filippo Del Ponte,  a Varese. Le loro condizioni non sembrerebbero preoccupare particolarmente.

 

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter