Cronaca
Isola in fiamme

Incendio (probabilmente) doloso devasta Pantelleria: i vip si rifugiano sulla barca di Armani

Dopo ore di apprensione, il rogo è stato domato, ma attorno a sé ha lasciato solo distruzione: diversi ettari di terra bruciati.

Cronaca 18 Agosto 2022 ore 13:09

Fortunatamente, dopo ore di apprensione e duro lavoro da parte dei vigili del fuoco, il grande incendio divampato nella serata di ieri, mercoledì 17 agosto 2022, sull'isola di Pantelleria, in Sicilia, è stato domato. Le grosse fiamme hanno perso gradualmente di vigore, portando però distruzione a tutta la vegetazione che hanno incontrato nel loro propagarsi: diversi gli ettari di terra andati bruciati nelle contrade di Favarotta, Khamma e Perimetrale.

Grande pericolo anche per le abitazioni e i turisti nei dintorni del rogo: tra di loro ci sarebbero stati anche alcuni vip come i coniugi Myrta Merlino, conduttrice televisiva, e Marco Tardelli, ex calciatore della Nazionale, l'attore Claudio Santamaria, per non parlare del celebre stilista Giorgio Armani che sull'isola ha proprio una villa. Quest'ultimo, accortosi tra i primi di cosa stava accadendo, ha accolto diversi ospiti sulla sua barca per salvarli dall'incendio.

Pantelleria, immagini e video dell'incendio

IL VIDEO DELL'INCENDIO:

"L’isola sembra divisa in due, le fiamme sembrano divorarne una parte. Sono incessanti i soccorsi mentre i residenti e i turisti continuano a fuggire. La paura è tanta!".

Aveva scritto così Francesca Barra, moglie dell'attore Claudio Santamaria, pubblicando su Instagram un video del maxi incendio che, nella serata di ieri, mercoledì 17 agosto 2022, è divampato in lungo e in largo sull'isola di Pantelleria, al largo di Trapani in Sicilia.

"Questo video è di 10 minuti fa girato qui a Pantelleria sopra casa di Giorgio Armani  - aggiunge Francesca Barra - Noi siamo qui, immobili di fronte a questa tragedia. Il nostro cuore è a pezzi! Che dolore! Che tristezza , che schifo! Ma perché ?!".

Dopo ore ed ore di vera apprensione, fortunatamente, anche grazie al fatto che il vento si è calmato, il grande rogo ha cessato di propagarsi, estinguendosi completamente. E' stato il sindaco di Pantelleria, Vincenzo Campo, a fare il punto della situazione:

"Il peggio sembra passato. Non risultano feriti, ma soltanto tanta paura. L'incendio ha lambito case e colpito diversi canneti, così alcune abitazioni hanno riportato danni indirettamente. Nella notte una trentina di persone sono state messe al sicuro per precauzione via mare e diciotto di loro sono stati ospitati dal Comune. Da questa mattina due Canadair sono già al lavoro per spegnere gli ultimi focolai in una zona dopo è difficile operare da terra".

Sta di fatto che le fiamme, nella loro possanza, hanno distrutto tutta la vegetazione circostante, devastando diversi ettari di terra travolti inesorabilmente dal rogo.

LA FOTOGALLERY DELL'INCENDIO:

Immagine 2022-08-18 122411
Foto 1 di 6
Immagine 2022-08-18 122434
Foto 2 di 6
Immagine 2022-08-18 122454
Foto 3 di 6
Immagine 2022-08-18 122526
Foto 4 di 6
Immagine 2022-08-18 122554
Foto 5 di 6
Immagine 2022-08-18 122615
Foto 6 di 6

Matrice dolosa

Sul maxi incendio di Pantelleria la Procura di Marsala, diretta da Roberto Piscitello, ha aperto un'inchiesta. Sebbene sia ancora incerta la natura del rogo, è stato appurato che siano stati due i punti di innesco, lontani 400 metri l'uno dall'altro, dato che potrebbe essere compatibile anche con un evento accidentale.

I pm stanno acquisendo i rilievi fotogrammetrici e tutte le ordinanze comunali sulla prevenzione e sulla gestione dei roghi. I rilievi fotogrammetrici saranno utili a capire dalle bruciature sul terreno da dove è partito l'incendio e da come può essersi propagato in considerazione del forte vento di scirocco che soffia da ieri sull'isola.

"Un incendio colposo - commenta il procuratore di Marsala, Piscitello - causato dall'incuria umana non sarebbe da considerare meno grave di uno doloso".

Per fronteggiare le fiamme i vigili del fuoco e forestale sono stati al lavoro tutta la notte. È stato richiamato personale in servizio e attivato l'intervento anche del distaccamento aeroportuale. Sull'isola è stata trasportata una squadra dall'aeroporto di Trapani Birgi da un elicottero dell'aeronautica, mentre altro personale con mezzi al seguito è stato imbarcato per raggiungere l'isola via mare.

Per il capo della Protezione civile regionale, Salvo Cocina, comunque, a Pantelleria è in atto "un tipico scenario da incendio doloso".

Tanti vip coinvolti nell'incendio

Il rogo di Pantelleria, avvenuto nelle contrade di Favarotta, Khamma e Perimetrale, è stato documentato nella serata di ieri anche dalle numerose testimonianze social di alcuni vip che erano presenti sull'isola siciliana nel momento critico dell'incendio. Tra di loro, ad esempio, Myrta Merlino, conduttrice tv de L'aria che tira, insieme al marito ed ex calciatore Marco Tardelli.

La Instagram Story di Myrta Merlino

"Ci siamo sentiti disperati e impotenti davanti a quelle fiamme - afferma Myrta Merlino a La Repubblica - Abbiamo visto le fiamme mangiare la collina sotto i nostri occhi... Gadir è uno dei luoghi più belli e verdi dell’isola. E siamo scappati, abbiamo avuto appena il tempo di prendere il portafogli e gli smartphone. Ho fatto non so quante telefonate a Roma per segnalare quanto stava accadendo".

Come affermato in precedenza, anche l'attore Claudio Santamaria, con la moglie Francesca Barra, era presente sull'isola.

IL POST:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Claudio Santamaria (@claudio_santamaria)

Si sono rifugiati sulla barca di Giorgio Armani

Tra i turisti vip che stavano trascorrendo le vacanze estive a Pantelleria c'era anche il celebre stilista Giorgio Armani, quest'ultimo che ha una villa proprio sull'isola al largo di Trapani. Secondo la narrazione dei fatti, è stato proprio Armani ad accorgersi tra i primi della pericolosa nuvola di fumo mentre era in compagnia di alcuni ospiti. A quel punto il noto stilista, come dichiarato da una sua collaboratrice, ha invitato tutti a rifugiarsi sulla sua barca.

"Siamo qui e stiamo tutti bene - afferma la collaboratrice - Giorgio ha sempre la reazione giusta al momento giusto. Stavamo facendo l'aperitivo quando abbiamo visto le fiamme, ci hanno avvisati subito del pericolo e lui ci ha portati in salvo in barca, dove abbiamo passato la notte. Adesso siamo di ritorno per verificare i danni, ma per quello che sappiamo dovrebbe essere tutto a posto".

Alessandro Balconi

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter