TRAGEDIA IN PIEMONTE

Incastrata nella teleferica e portata a 150 metri d'altezza: precipita 41enne in vacanza con la famiglia

E' rimasta aggrappata, sospesa nel vuoto, poi non è riuscita a mantenere la presa: originaria del Trentino, è morta sotto gli occhi del marito e dei figli piccoli

Incastrata nella teleferica e portata a 150 metri d'altezza: precipita 41enne in vacanza con la famiglia
Pubblicato:
Aggiornato:

Una fine assurda, mentre si trovava in vacanza con il marito e i figli piccoli.

Una turista trentina (di Fiavè) di 41 anni, Margherita Lega, di professione insegnante, ha perso la vita questa mattina, giovedì 4 luglio 2024, nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola, in Piemonte.

Margherita Lega

Rimane incastrata e precipita dalla teleferica

Una scena terribile, quella consumatasi sotto gli occhi dei suoi cari, il marito Rocco Meloni e i due figli di 5 e 7 anni. Stava caricando i bagagli ed è rimasta agganciata con gli abiti alla cabina della teleferica a Calasca Castiglione, nella Valle Anzasca.

Come riporta Prima Novara, il trasporto avrebbe dovuto portare le valigie fino a una baita sopra la frazione di Porcareccia.

Il mezzo, adibito al trasporto merce e non alle persone, è ripartito improvvisamente e la donna è rimasta aggrappata, sospesa nel vuoto per poi precipitare in un dirupo di circa 150 metri. Purtroppo la caduta non le ha lasciato scampo.

Il corpo è stato recuperato in fondo al dirupo dal soccorso alpino della guardia di finanza di Domodossola.

Sequestrata la teleferica, un impianto privato che porta merci fino all'alpeggio nella frazione Drocala di Calasca Castiglione per circa 400 metri e che di solito viene manovrato da due persone, una sopra e l'altra sotto.

AGGIORNAMENTO 5 LUGLIO - Il manovratore è stato indagato con l'accusa di omicidio colposo. Si tratta di un 60enne dell'organizzazione delle Comunità rigenerative che hanno da alcuni anni riabilitato le baite a fini turistici.

vco3
Foto 1 di 2

La partenza

vco2
Foto 2 di 2

E l'arrivo

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali