Incidenti sul lavoro

Gru perdono il carico, due operai cinquantenni morti schiacciati

Le vittime sono Vasile Tofan a Fidenza (Parma) e Nazmi Morina a Orzivecchi (Brescia)

Gru perdono il carico, due operai cinquantenni morti schiacciati
Pubblicato:

L'ennesima tragedia sul lavoro, l'ennesima vita spezzata. Una tragica coincidenza che ha visto praticamente in contemporanea due operai morire nello stesso modo mercoledì 27 marzo 2024. Vasile Tofan, 51enne di origini rumene e residente a Brescia, ha perso la vita in un cantiere di Fidenza, in provincia di Parma, quando è stato travolto dal carico che si è improvvisamente sganciato dalla gru che stava manovrando e non ha avuto scampo.

La stessa sorte è toccata al 52enne Nazmi Morina, di origini kossovare e residente a Rudiano (Brescia), in un cantiere di Orzivecchi, provincia Bresciana.

(foto di copertina Cisl Brescia)

Operaio schiacciato dal carico della gru nel cantiere della scuola

Tofan era al lavoro nel cantiere della scuola Collodi in via Torricelli a Fidenza, dove sono in corso lavori per l'adeguamento sismico. Secondo le prime ricostruzioni stava manovrando una gru quando il carico si è improvvisamente staccato e lo ha travolto.

Sul posto sono intervenuti i soccorritori e le Forze dell'ordine, ma per il 51enne rumeno non c'è stato nulla da fare, è morto sul colpo schiacciato dal pesantissimo carico.

"Oggi per Fidenza è un giorno drammatico. L'incidente sul lavoro è accaduto in un cantiere nato per migliorare le infrastrutture della città e investire sul futuro", si legge in una nota ufficiale del Comune.

Dure le parole del sindacato Ugl:

"In giorni come questo è importante parlare di sicurezza sul lavoro per contrastare la piaga delle morti bianche in Italia. Troppo spesso le persone mettono a rischio la propria vita svolgendo mansioni professionali. E troppe sono le vittime di incidenti che potevano essere evitati"

"Riteniamo che investire sulla formazione dei lavoratori e sulla diffusione di una cultura della sicurezza, fin dalla scuola, sia prioritario. Allo stesso tempo, serve vigilare sul rispetto delle norme esistenti e rafforzare l'organico degli enti di controllo. Gli operai morti sono un oltraggio alla convivenza civile".

Travolto e ucciso dal carico di una gru a Brescia

Ma non è stato il solo incidente sul lavoro mortale della giornata di mercoledì 27 marzo 2024. Per un tragico gioco del destino, infatti, nel Bresciano un sinistro del tutto simile è costato la vita a un altro operaio, il 52enne Morina Nazmi, kosovaro e padre di quattro figli.

Come racconta il nostro portale locale Prima Brescia, attorno alle 17.30 Bazmi stava lavorando nel cantiere della casa di riposto di Orzivecchi, quando mentre scaricava con una gru bancali di infissi è avvenuta la tragedia: per cause ancora al vaglio è stato travolto e ucciso dal pesante carico.

Ad allertare i soccorsi sono stati i colleghi, che hanno assistito alla terribile scena. Ma anche per ilo 52enne non c'è stato purtroppo nulla da fare.

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali