Cronaca
A Roma

Grazie a una cimice gps, sorprende la moglie a casa dell'amante e lo accoltella

Dopo gli iniziali sospetti, ha agito da vero 007. Ora però è accusato di tentato omicidio e la vittima è in coma farmacologico.

Grazie a una cimice gps, sorprende la moglie a casa dell'amante e lo accoltella
Cronaca 10 Agosto 2022 ore 13:20

Il suo rintracciamento da vero 007 è sfociato in una tragica aggressione ai danni del suo rivale, motivo per il quale ora è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio. Protagonista dei fatti un 35enne romano che ha scoperto il tradimento della moglie, con la quale in realtà stava cercando di ricostruire un rapporto incrinato da tempo, avvalendosi di una cimice gps inserita nell'auto della consorte. Una volta ritrovatosi davanti l'amante, non ha esitato a pugnalarlo più e più volte: la vittima ora si trova in coma farmacologico.

Becca la moglie a casa dell'amante e lo accoltella

Un drammatico accoltellamento avvenuto nel corso del pomeriggio di sabato 6 agosto 2022 a La Storta, frazione di Roma. Ad impugnare il coltello è stato un 35enne romano che, come ricostruito dalle Forze dell'Ordine, era giunto davanti all'appartamento dell'amante della moglie già armato. L'uomo, trovatosi di fronte al suo rivale in amore, non ha esitato un secondo ad aggredirlo: nove sono state le coltellate totali inferite.

L'amante 40enne, a seguito di quanto accaduto, è finito in ospedale, al policlinico Casilino, in gravissime condizioni. Attualmente si trova in coma farmacologico e lotta tra la vita e la morte. L'aggressore, invece, è stato subito arrestato con l'accusa di tentato omicidio dal pubblico ministero Carlo Villani.

Aveva rintracciato la moglie con una cimice gps

Il 35enne romano, che da tempo stava cercando di ricucire i rapporti con la moglie, era riuscito a scoprire il tradimento della consorte grazie all'ausilio di una cimice gps che aveva inserito di nascosto all'interno della sua auto. Dopo gli iniziali sospetti, ha deciso quindi di agire con lo stratagemma da vero 007. Nel pomeriggio di sabato 6 agosto 2022 ha rintracciato la moglie a casa dell'amante e si è presentato lì, come ha annotato la polizia del commissariato Flaminio Nuovo, armato con un coltello da macellaio.

L'intervento del vicino di casa

Una volta aperta la porta, il 35enne ha aggredito l'amante 40enne colpendolo con il coltello al viso, all'addome e al torace. Le urla della vittima hanno subito fatto intervenire il vicino di casa che è uscito "armato" con un ombrello. I colpi subiti hanno fatto desistere il 35enne.

La vittima era in una pozza di sangue mentre il marito tradito è scappato via. Il 40enne è stato trasportato in codice rosso al policlinico Casilino. I medici hanno evitato il peggio: l'uomo è stato rianimato, ha subito diverse trasfusioni a causa della notevole quantità di sangue perso.

L'aggressore, anche grazie alla testimonianza della moglie, è stato rintracciato poco tempo dopo con diversi tagli alle mani. Nell'accoltellare il suo rivale si era ferito gravemente. Il 35enne è ora in cura al policlinico Gemelli, dopodiché verrà portato in carcere.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter