Strage in famiglia

Uccide la moglie e i figli di 3 e 16 anni. La maggiore di 17 anni sfugge alla mattanza

La figlia 17enne ha assistito alla mattanza ed è riuscita a fuggire

Uccide la moglie e i figli di 3 e 16 anni. La maggiore di 17 anni sfugge alla mattanza
Pubblicato:
Aggiornato:

Una vera e propria mattanza, commessa nel cuore della notte. Una strage in famiglia a Palermo, dove Giovanni Barreca, muratore 54enne, ha ucciso la moglie Antonella Salamone e i figli Kevin, 16 anni, e Emanuel, 3. Alla mattanza ha assistito l'altra figlia 17enne, che è riuscita a fuggire.

"Ho visto il diavolo": uccide moglie e due figli

Secondo le prime ricostruzioni, Barreca si sarebbe svegliato nel cuore della donne farneticando di aver avvertito presenze demoniache nell'abitazione della famiglia, in  via Regia Trazzera Marina di Granatelli, nel paese di Altavilla Milicia.

Un figlio torturato

Da quanto si apprende, il delitto sarebbe stato particolarmente efferato. Uno dei figli sarebbe stato torturato e strangolato con delle catene.

Nel giardino sarebbero stati ritrovati anche resti non umani. Il cadavere della moglie non è ancora stato trovato. In un primo momento sembrava fosse stato smembrato e bruciato, ma le indagini hanno preso un'altra strada.

La figlia superstite

Ad assistere in parte alla mattanza anche la figlia maggiore della coppia, 17 anni, che si sarebbe svegliata nel cuore della notte e avrebbe visto i cadaveri dei fratelli. A quel punto è fuggita.

Nel frattempo Barreca ha chiamato i carabinieri confessando il delitto e attendendo l'arrivo dei militari in casa.

Il giallo della coppia

A rendere ancora più inquietante la vicenda il fatto che ci sarebbe una coppia che avrebbe in qualche modo aiutato o coperto Barreca durante la sua folle strage. I due sono stati sentiti in caserma.

Sul delitto indaga la Procura di Termini Imerese.

Chi è Giovanni Barreca

Giovanni Barreca, muratore 54enne, sarebbe una sorta di fanatico religioso. Si spiegherebbe così la farneticante motivazione della strage: ha detto di aver avvertito presenze demoniache nella casa.

La famiglia frequentava la chiesa evangelista.

Secondo quanto ricostruito, in famiglia non c'erano mai stati episodi particolarmente preoccupanti, al di là di qualche litigio per questioni economiche, ma nulla che facesse presagire il tragico epilogo.

 

Commenti
Piper

Sedia elettrica

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali