Cronaca
Omicidio stradale

18enne falciato a Roma, l'investitrice ha solo 23 anni: positiva a alcol e drug test, le era già stata sospesa la patente

Francesco Valdiserri era figlio di due giornalisti del Corriere della Sera. Meloni alla mamma: "Cammineremo con te, perché tu non sia sola mentre attraversi l'inferno".

18enne falciato a Roma, l'investitrice ha solo 23 anni: positiva a alcol e drug test, le era già stata sospesa la patente
Cronaca 21 Ottobre 2022 ore 09:41

Francesco Valdiserri aveva soltanto 18 anni. E come tutti i ragazzi della sua età, una vita intera davanti e tanti sogni da realizzare. Sogni che sono stati spezzati nella notte tra mercoledì 19 e giovedì 20 ottobre 2022, quando l'auto condotta da una ragazza di 23 anni lo ha travolto e ucciso mentre camminava su un marciapiede insieme a un amico a Roma, lungo la  Cristoforo Colombo.

Francesco Valdiserri ucciso mentre passeggia sul marciapiede

Francesco, studente al primo anno di università che il mese prossimo avrebbe compiuto 19 anni, camminava con un amico quando è stato centrato dalla Suzuki Swift condotta da Chiara Silvestri, 23 anni, residente a Dragona. Ancora da chiarire la dinamica effettiva del sinistro: la mezzanotte era passata da poco quando  sulla laterale di via Cristoforo Colombo, l'arteria che unisce Roma al litorale, l'auto fuori controllo ha prima abbattuto un segnale stradale, poi è piombata su Francesco e l'amico, rimasto miracolosamente illeso. Per il diciottenne invece non c'è stato purtroppo nulla da fare.

Positiva all'alcol test e con patente già sospesa

Come da prassi la giovane è stata sottoposta all'etilometro e  agli esami tossicologici: è risultata positiva all'alcol test con un tasso pari a 1,57 grammi per litro di sangue (superiore dunque di oltre tre volte il limite di 0,5) e anche alla cannabis. La giovane è stata sottoposta alla misura cautelare degli arresti domiciliari con l'accusa di omicidio stradale: rischia una pena tra gli 8 e i 12 anni. 

Dagli accertamenti successivi è emerso anche un altro fatto: già in passato le era già stata sospesa la patente per sei mesi. Due anni fa infatti si era rifiutata di sottoporsi all'alcol test. 

Gli agenti della Polizia Locale hanno anche messo sotto sequestro il telefonino della giovane per effettuare ulteriori accertamenti e verificare se una distrazione legata all'uso dello smartphone mentre era al volante possa aver contribuito a originare il sinistro.

Tanti messaggi di solidarietà

I genitori di Francesco sono due noti cronisti del Corriere della Sera. Mamma Paola Di Caro, giornalista politica, ha salutato il suo ragazzo con un tweet commovente.

"Il mio 18enne meraviglioso non c'è più. Il mio bambino che aveva cominciato a correre nella vita. Un'auto nella notte lo ha investito e non tornerà. Nulla più tornerà. Nulla ha più senso. Nulla".

Al tweet sono seguite le reazioni anche di personaggi della politica romana (e nazionale) che in questi anni hanno conosciuto i genitori di Francesco. Tra le prime a esprimere solidarietà la premier in pectore Giorgia Meloni:

"Cammineremo con te, perché tu non sia sola mentre attraversi l'inferno", ha scritto alla mamma.

"Con Francesco, con te, con voi. Sempre", è invece il tweet di Enrico Letta, segretario del Partito democratico.

Il saluto di Totti

Tra i saluti più toccanti quello di Francesco Totti. Il 18enne si chiamava così proprio in onore del capitano della Roma, che ha scritto una lettera al Corriere:

"Quando arriva una notizia della perdita di un figlio in questo modo non sai sa dove iniziare. Luca e Paola hanno percorso con me la mia crescita da ragazzo a uomo a padre. Da giovane calciatore a professionista la strada è stata lunga. E quando chiamano il figlio Francesco... Oggi cosa puoi dire? Sento solo di stringerli a me con tanto affetto, un dolore cosi grande non si può immaginare. Paola, Luca, Daria e famiglia vi sono vicino con il cuore. Francesco, sarai per me sempre un angelo".

Seguici sui nostri canali