Cronaca
Paura a Bergamo

Frana nella Bergamasca, intero abitato travolto da un fiume di fango

Ad Ardesio sette famiglie evacuate, al momento per fortuna non si registrano feriti o dispersi

Cronaca 05 Aprile 2023 ore 10:34

Ardesio bergamo frana fiume fango detriti

Un forte boato, poi la frana e un fiume di fango che inizia a scendere dall'alto, travolgendo l'intero abitato. Scene terribili quelle che si sono verificate nella mattinata di mercoledì 5 aprile 2023 a Ardesio, Comune di circa 3.300 abitanti in Alta Val Seriana (Bergamo). A causare il disastro è stata la rottura di una tubazione di un invaso per la produzione di energia elettrica della Centrale di Ludrigno, frazione a monte del paese, dove pare fossero in corso dei lavori.

Frana a Ardesio, abitato travolto da un fiume di fango

Ad Ardesio, poco dopo le 7 di mercoledì 5 aprile, parte del paese è stata investita da una massa d'acqua e detriti che ha invaso diverse abitazioni e la sottostante provinciale che da Villa d'Ogna sale verso Gromo e Valbondione.

A essere state più colpite sono la zona di Carpignolo e le vie Piemonte e Alpini, mentre sono state tagliate dal paese le contrade di Cerete, Pizzol e Staletti. Ovviamente, pesanti ripercussioni anche sulla viabilità della zona.

ardesio frana alto
Foto 1 di 4
ardesio
Foto 2 di 4
ardesio frana2
Foto 3 di 4
ardesio frana
Foto 4 di 4

Sette famiglie evacuate

Sul posto si sono portati immediatamente in forze i mezzi dei Vigili del fuoco e della Protezione Civile. In molti hanno lanciato l'allarme e non sono mancati video e foto che sui social network stanno testimoniando l'accaduto. Uno che colpisce particolarmente mostra lo scuolabus pieno di bambini bloccato di fronte alla cascata di detriti.

Sette famiglie sono state sgomberate, ma per fortuna al momento non si registrano feriti o dispersi. 

Sono in corso le operazioni di controllo degli edifici coinvolti dalla frana per valutare eventuali danni e la stabilità, così come si stanno svolgendo le operazioni di bonifica e messa in sicurezza della zona.

L'Enel, immediatamente informata dei fatti, ha chiuso la conduttura interessata dall'incidente così da bloccare lo sversamento di acqua e detriti.

Articolo in aggiornamento

Seguici sui nostri canali