Cronaca
Nel Milanese

Folle prende coltello, uccide dipendente di un centro commerciale e ferisce altre 4 persone tra cui un calciatore di Serie A

E' stato fermato dai Carabinieri un 46enne italiano, che in quei concitati minuti sarebbe stato inizialmente disarmato e bloccato da altri clienti del punto vendita.

Folle prende coltello, uccide dipendente di un centro commerciale e ferisce altre 4 persone tra cui un calciatore di Serie A
Cronaca 27 Ottobre 2022 ore 22:18

L'ipotesi al momento al vaglio degli inquirenti è che si sia trattato di un folle solitario. Uno squilibrato che, all'improvviso, verso le 18.30 di giovedì 27 ottobre 2022, ha preso un coltello dagli scaffali dell'ipermercato Carrefour di Assago e ha colpito senza alcun apparente motivo alcuni dei presenti.

Folle uccide dipendente di un centro commerciale ad Assago e ferisce altre 4 persone

Come racconta GiornaledeiNavigli.it, un dipendente del supermercato, centrato al petto, è morto all'Humanitas di Rozzano malgrado l'estremo tentativo di salvarlo da parte dei medici.  Si tratta di Luis Fernando Ruggieri, 47 anni, origini boliviane, è uno dei capi dell’area casse.

Ferite altre quattro persone, fra le quali anche un calciatore di Serie A, Pablo Marì, difensore del Monza.

In codice rosso all'ospedale Niguarda sono finiti anche un 28enne, un 40enne e un 80enne, tutti accoltellati al torace e trasportati rispettivamente al Niguarda, al Policlinico di Milano e all'ospedale Fatebenefratelli di Milano.

Portata infine al San Gerardo Monza una anziana di 72 anni con una ferita da arma da taglio alla mano. Soccorsa, ma non portata in ospedale, anche una sesta persona.

Tre dei feriti si trovano in condizioni gravissime. E' stato fermato dai Carabinieri un 46enne italiano, che in quei concitati minuti sarebbe stato disarmato e bloccato da altri clienti del punto vendita.

Ferito un calciatore del Monza

Pablo Mari

Come raccontato da Prima Monza, tra i feriti c'è anche il calciatore spagnolo del Monza Pablo Marì che è stato colpito al torace: il giocatore è stato portato in codice rosso all'ospedale Niguarda di Milano, ma è cosciente e parla. In ospedale è stato raggiunto anche dall'amministratore delegato del club biancorosso Adriano Galliani e dal mister Raffaele Palladino, oltre che dallo staff medico del Monza.

Sulla pagina Facebook dell'Ac Monza è giunto il messaggio di Adriano Galliani:

"Caro Pablo, siamo tutti qui vicino a te e alla tua famiglia, ti vogliamo bene, continua a lottare come sai fare, sei un guerriero e guarirai presto".

Chi è l'aggressore

L’uomo che ha aggredito le cinque persone si chiama Andrea Tombolini ha 46 anni, è nato a Milano e  non ha precedenti. In passato era stato in cura per una  depressione. I genitori raccontano di un ricovero in psichiatria dopo un’operazione alla schiena, aveva firmato le dimissioni ed era uscito. Poi, il 18 ottobre era finito di nuovo al pronto soccorso: si era preso a pugni in testa e al volto.

Non sono ancora chiari i motivi per cui ha compiuto il folle gesto.

Seguici sui nostri canali