Cronaca
Panico tra gli scaffali

Folla per le maxi offerte del supermercato: estrae la pistola per saltare la fila

Momenti di tensione alle Lidl di Avezzano. Decisivo l'intervento di un carabinieri fuori servizio che stava facendo la spesa.

Folla per le maxi offerte del supermercato: estrae la pistola per saltare la fila
Cronaca 11 Settembre 2022 ore 07:36

In un momento difficile come quello che stiamo vivendo c'è sempre più gente che va a caccia delle offerte. E non è cosa così inusuale vedere qualcuno che litiga in un supermercato o in un negozio per l'ultimo prodotto in sconto. Ma qui siamo andati decisamente oltre. Ad Avezzano (L'Aquila) un uomo di 48 anni, guardia giurata, ha estratto la sua pistola puntando il soffitto. Tutta colpa... di un avvitatore in offerta.

Pistola in aria e spari... per le offerte del supermercato

Erano le 8 del mattino alla Lidl di Avezzano e il negozio aveva appena aperto. All'ingresso, secondo quanto racconta Il Messaggero, si era formata una coda di persone in fila per fare acquisti. Tra queste anche la guardia giurata e - pare - un uomo che aveva tentato di scavalcarlo in fila per acquistare l'agognato avvitatore.

A quel punto, una volta aperte le porte, il 48enne, per mettere in chiaro che nessuno lo doveva superare  e per provare a passare a sua volta avanti,  ha pensato bene di fare valere la "legge del Far West" estraendo l'arma - regolarmente detenuta e utilizzata per il suo lavoro - e puntandola verso il soffitto.

Panico tra i clienti

Sono stati - come ben potrete immaginare - attimi di panico per il clienti dell'ipermercato, con il fiato sospeso di fronte all'uomo armato. Per fortuna la storia è durata poco: in coda c'era anche un carabinieri fuori servizio, anche lui impegnato a fare la spesa.

Il militare è riuscito a convincere il 48enne a riporre in tasca l'arma e intanto ha allertato i colleghi, che sono giunti sul posto con una pattuglia dalla Stazione di Avezzano. I carabinieri hanno dunque sequestrato la pistola e informato la Procura, che dovrà decidere se accusare la guardia giurata di minaccia aggravata dall'uso di un'arma.

 

 

 

 

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter