Cronaca
Possesso e morte

Ex che diventano assassini: donna accoltellata nel Torinese, coppia uccisa nel Veneziano. Morto il killer

Un drammatico fil rouge lega due storie di cronaca affogate nel sangue.

Ex che diventano assassini: donna accoltellata nel Torinese, coppia uccisa nel Veneziano. Morto il killer
Cronaca 21 Novembre 2022 ore 11:58

L’ombra di ex fidanzati incapaci di accettare la nuova vita di quelle che sono state le loro compagne. Questo il drammatico fil rouge che lega due storie di cronaca affogate nel sangue. Nel Veneziano il ritrovamento dei corpi senza vita di una coppia e l’ipotesi che a compiere la mattanza sia stato l’ex della donna, trovato morto a sua volta poco dopo. Nel Canavese, in Piemonte, un uomo si è avventato sulla sua ex in strada, accoltellandola.

Coppia uccisa a Spinea, si cerca l’ex

Due corpi, quelli di Mynevere Karabollaj, 37 anni e Flonino Merkuri 24enne, sono stati trovati senza vita, entrambi uccisi da una serie di coltellate, all'interno di una casa in via Leopardi a Spinea, nel Veneziano. I sospetti si sono subito concentrati sull'ex della donna uccisa, incapace di accettare la fine del rapporto. Secondo le prime ricostruzioni, dopo aver finito a coltellate l'ex e il suo attuale compagno, era scappato in auto facendo perdere le tracce. Poco fa anche il suo corpo senza vita è stato trovato dagli inquirenti in un capannone a Oriago di Mira.

Ascoltando il racconto dei vicini di casa è anche stato possibile ricostruire il quadro della quotidianità relativa alla coppia uccisa. Lei, chiamata da tutti "Vera", si era trasferita qualche anno fa con il marito in una bifamiliare a Spinea. Ma da un paio d'anni l'uomo era andato via. La giovane aveva quindi iniziato una relazione con il 24enne Flonino.

Come racconta Prima Venezia, la figlia della vittima, insospettita e preoccupata di non riuscire più a raggiungere telefonicamente la madre, ha chiamato i Carabinieri.

Sono stati proprio i militari dell'Arma a rinvenire i due cadaveri verso le 22 di ieri sera, 20 novembre 2022.

Orrore in strada: aggredita a coltellate dall'ex

Quello di Spinea non è stato l’unico episodio di questo tipo consumatosi nel weekend. Sono stati attimi di vero terrore quelli vissuti, nel tardo pomeriggio di sabato, 19 novembre 2022, da una donna che è stata aggredita e colpita con un coltello al volto e sul collo dall'ex, a Favria. Vittima del tentato omicidio una signora romena di 44 anni residente a Ozegna, come racconta Prima il Canavese.

Nelle ore successive al fatto è stato fermato l'ex fidanzato, un connazionale, residente Pratiglione, comune poco distante, che - da una prima ricostruzione - non si era rassegnato alla fine del loro rapporto. Quando è stato trovato dai carabinieri aveva ancora con sé il coltello usato nell'aggressione. L'azione è stata fulminea ma la vittima è riuscita a divincolarsi dalla presa dell'uomo che la stava colpendo con la lama all'altezza del viso: solo grazie al un giubbotto a collo alto l'azione del suo ex non si è trasformata in una tragedia. Subito è scattata la richiesta di aiuto al 112 e 118 con l'arrivo dei carabinieri e sanitari che hanno trasportato la 44enne al Pronto soccorso di Ivrea. Non è in pericolo di vita anche se ci vorranno trenta giorni, tanto è lunga la prognosi, per guarire le ferite in varie parti del corpo; molto di più, invece, vi vorrà per lenire quelle dell'animo.

Seguici sui nostri canali