Cronaca
A Catania

Direttrice della casa di riposo maltrattava e insultava gli anziani ospiti

Arrestata una 62enne. Oltre alla violenza fisica, offendeva gli ospiti con frasi oltraggiose: "Hai tutte le forme di un animale tu".

Direttrice della casa di riposo maltrattava e insultava gli anziani ospiti
Cronaca 12 Agosto 2022 ore 12:12

Non solo violenza fisica, quella sempre da condannare in primis, ma anche pesantissime offese verbali che, considerata anche l'età avanzata delle vittime, recano dolore tanto quanto uno schiaffo.

"Hai tutte le forme di un animale".

Questa una delle tante frasi oltraggiose che la direttrice di una casa di riposo rivolgeva agli anziani ospiti mentre li malmenava, prendendoli a spintoni, calci e pugni. Una situazione che si era fatta sempre più limite e che ha reso necessario l'intervento delle forze di Polizia, le quali, grazie alla denuncia di un parente, hanno messo fine ad una grave spirale di violenza.

Maltrattava e insultava gli anziani ospiti: arrestata direttrice di una rsa

E' stata incastrata grazie alle immagini e alle intercettazioni di alcune videocamere nascoste, posizionate nella struttura per portare alla luce le violenze di cui era responsabile. E' stata tratta in arresto, dagli agenti della Polizia di Stato, la direttrice 62enne di una casa di riposo di Catania. L'accusa che ha fatto scattare le manette riguardava i maltrattamenti e gli insulti che la donna eseguiva nei confronti degli anziani ospiti, alcuni con disabilità, della Rsa.

IL TWEET:

La denuncia

Le indagini da parte delle forze di Polizia erano cominciate a seguito della denuncia, giunta dal parente di un signore anziano dopo che quest'ultimo era stato curato in ospedale per una frattura vertebrale, guaribile in 30 giorni. A quel punto è stato messo in atto il sistema di videosorveglianza che ha portato alla luce le violenze della direttrice.

Beccata dalle videocamere

La 62enne, secondo quanto ricostruito dai Pm, non solo aveva maltrattato l’uomo ma avrebbe fatto la stessa cose nei confronti di anziani e disabili “ospiti” nella sua struttura: schiaffi, spintoni, offese e umiliazioni con parole pesanti a tutti coloro che non rispettano le sue regole.

"Hai tutte le forme di un animale tu... tutte precise, hai tutte le forme di un animale".

Questa era solo una delle frasi oltraggiose che la donna riferiva agli anziani prima di malmenarli. Chi ai suoi occhi avesse trasgredito sarebbe stato punito inoltre con il divieto di pranzare con gli altri o gli sarebbe stato imposto di rimanere a letto, senza colazione.

La violenza su un'anziana

In un'occasione, si vede dalle immagini un'anziana che era entrata nella cucina della struttura per bere l’acqua dal rubinetto. L’indagata quando l’ha vista avrebbe preso l’acqua dalle mani della donna per gettarla in testa.

Poi sarebbero partite le urla "tu sei nata maleducata, tu dici che sei signora, ma non sei stata mai signora tu...Mai!", e "Io ne ho viste femmine maleducate, ma non come a te. C’è il Signore che ci pensa, magari ci pensasse il Signore! Io maleducate ne ho viste, ma non come a te”.

Anche a Palermo...

In Sicilia, quest'ultima vicenda catanese non ha riguardato però un caso isolato. Anche a Palermo, qualche settimana fa, sei dipendenti di una casa di riposo erano stati fermati dalla Guardia di Finanza perché accusati di aver picchiato gli anziani ospiti della struttura, arrivando persino a legarli per ore ai letti o alle sedie a rotelle.

LEGGI ANCHE:

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter