Cronaca
Indagine riaperta

Denise Pipitone, "Chi è stato? Io e Giuseppe": il gip deciderà il 23 novembre su Anna Corona

La 58enne madre della sorellastra della piccola scomparsa ha detto anche: "A picciridda morse" ("la bambina è morta").

Denise Pipitone, "Chi è stato? Io e Giuseppe": il gip deciderà il 23 novembre su Anna Corona
Cronaca 06 Novembre 2021 ore 09:16

L'ennesimo, inquietante, tassello che si aggiunge alla vicenda della scomparsa di Denise Pipitone. Una frase - intercettata dai carabinieri di Trapani lo scorso 25 maggio 2021 nell’ambito delle indagini, riaperte in primavera dalla procura di Marsala, sul sequestro della piccola di 4 anni scomparsa da Mazara del Vallo il primo settembre 2004 - che mette i brividi.

Denise Pipitone: l'intercettazione di Anna Corona

"Lo vuoi sapere cu fu tanno? Io cu Giuseppe" (Vuoi sapere chi è stato quella volta? Io e Giuseppe).

È una frase della 58enne Anna Corona intercettata dai carabinieri di Trapani nell'ambito delle indagini, riaperte in primavera dalla Procura di Marsala (a settembre la stessa procura ha chiesto l'archiviazione), sul sequestro della piccola Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo (nel Trapanese) il primo settembre 2004, parlando con la figlia Alice.

Le parole di Corona (madre di Jessica Pulizzi, sorellastra della piccola scomparsa, processata per sequestro di minore e assolta in tutti i gradi di giudizio) sono state pronunciate abbassando la voce. Per le parti civili è possibile che si riferisse al sequestro della bimba.

La Procura chiede l'archiviazione per Anna Corona

Su questa intercettazione, ma anche su altre, punta l'opposizione delle parti civili (Piera Maggio e Piero Pulizzi, genitori di Denise, rispettivamente rappresentati dagli avvocati Giacomo Frazzitta e Piero Marino) alla richiesta di archiviazione avanzata dalla procura di Marsala dell'inchiesta che vede coinvolti, oltre ad Anna Corona, anche altre tre persone: il 53enne mazarese Giuseppe Della Chiave e i coniugi romani Antonella Allegrini, di 63 anni, e Paolo Erba, di 71. Gli ultimi due indagati solo per false dichiarazioni al pm.

L'opposizione alla richiesta di archiviazione, su cui il gip di Marsala sarà chiamato a decidere il prossimo 23 novembre 2021, è stata formulata soltanto per Anna Corona. Quest'ultima, per altro, racconta una testimone, avrebbe detto: "A picciridda morse" ("la bambina è morta", ndr), aggiungendo: "A Piera le si deve bruciare il cuore". Sulla base di questi ed altri elementi, le parti civili chiedono la prosecuzione delle indagini preliminari sulla scomparsa di Denise.

Denise ha 21 anni

Mentre si continua a brancolare nel buio circa il destino a cui la piccola è andata incontro è stato reso pubblico il nuovo age progression di Denise Pipitone. L'immagine ricostruisce come potrebbe essere oggi la giovane che proprio ad ottobre compie 21 anni. Il nuovo invecchiamento è stato realizzato su commissione da Paloma Joana Galzi, Forensic Imaging Specialist, Alexandria Va (USA), attraverso le foto originali di Denise, dei genitori e del fratello.

Age progression Denise Pipitone

La madre Piera Maggio e il padre biologico Pietro Pulizzi, su Facebook le hanno fatto gli auguri: "Buon 21esimo compleanno Denise. Sappi sempre, ovunque tu sia, che la tua vera famiglia ti ama e non ti ha mai dimenticata. Nel cuore e nella mente tu ci sei!". La donna ha pubblicato anche un video in cui si vedono dondolare in aria i palloncini che Pulizzi ha legato alla stele per i bimbi scomparsi, a Mazara del Vallo, dedicato a Denise.

Il sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci, ha dichiarato:

"Il più bel regalo di compleanno per Denise sarebbe l'abbraccio dei suoi genitori, della sua famiglia e di tutti coloro i quali in questi anni non l'hanno dimenticata, a Mazara del Vallo ed in varie parti del Paese e del mondo. Buon compleanno Denise! Speriamo che questo regalo, che sembra un sogno, si trasformi presto in realtà!".