Cronaca
Tragedia in campo

Portiere di 28 anni ha un malore durante il riscaldamento pre-partita e muore

Davida Gavazzi si stava preparando a giocare la partita tra la sua Montagna Pistoiese e la Cintolese quando è stramazzato al suolo.

Portiere di 28 anni ha un malore durante il riscaldamento pre-partita e muore
Cronaca 20 Ottobre 2022 ore 16:35

Un vero e proprio dramma avvenuto nel pre-partita di una Coppa regionale di seconda categoria. Poco prima che iniziasse il match, durante il riscaldamento, Davide Gavazzi, portiere dell'Asd Montagna Pistoiese, ha accusato un malore in campo, accasciandosi a terra. Immediato l'arrivo dei soccorsi e il trasporto in ospedale. Per lui però non c'è stato nulla da fare.

Portiere accusa un malore nel riscaldamento e muore qualche ora dopo

Una vicenda veramente strappalacrime che con la memoria fa ritornare alla tragedia di Piermario Morosini, ex calciatore del Livorno, morto in campo durante Pescara-Livorno di Serie B il 14 aprile 2012 per un arresto cardiaco. La storia di Davide Gavazzi, purtroppo, la ricorda molto da vicino. Come raccontato da Prima Pistoia, il portiere 28enne di Cireglio (Pistoia), ha accusato un malore nel riscaldamento prima di una partita, perdendo la vita qualche ora più tardi in ospedale.

Davide Gavazzi doveva scendere in campo  mercoledì 19 ottobre 2022, per la partita di Coppa Toscana di Seconda Categoria tra la sua Asd Montagna Pistoiese e la Cintolese. Poco prima dell'inizio del match, tuttavia, ha perso i sensi, si è accasciato a terra, restando immobile sul manto verde del campo sportivo.

I soccorsi

Subito si era capito che le sue condizioni erano drammatiche, che non c'era da perdere tempo. Compagni e dirigenti subito gli si sono stretti attorno per soccorrerlo e nel frattempo è stato fatto partire l'allarme al 118. Sul posto, quasi nell'immediato, è arrivata un'ambulanza della Croce Rossa di San Marcello e l'automedica.

Davide è stato sottoposto a un lungo massaggio cardiaco, un tentativo incessante, durato mezz'ora, per far sì che il cuore non smettesse di battere e che, nel frattempo, il ragazzo riprendesse conoscenza.  Ma le sue condizioni non miglioravano. Per questo è stato allertato anche l'elisoccorso  per provare un trasferimento disperato all'ospedale di Careggi di Firenze.

Dopo una notte di lotta tra la vita e la morte, purtroppo, Davide  non ce l'ha fatta. I medici hanno fatto tutto il possibile per potergli garantire una speranza che, purtroppo, si è spenta questa mattina, giovedì 20 ottobre 2022.

Il ricordo della sua squadra

Sulla pagina Facebook dell'Asd Montagna Pistoiese è stato pubblicato un messaggio di cordoglio da parte della sua squadra:

"E' impossibile trovare le parole per descrivere il nostro sgomento. Ed è sconcertante pensare a quanto amara sia la vita. Il silenzio e la speranza che ci hanno accompagnato fino a poco fa sono scomparsi per lasciare posto alla disperazione.

Davide era arrivato da poco nella Montagna, ma era parte di noi. Era riuscito a conquistarci e ad unirci, tanto che sembrava lo conoscessimo da sempre. Perché il bene che vogliamo alle persone non si misura dal tempo che le conosciamo, ma dal quanto intensamente viviamo nei momenti in cui le abbiamo accanto.

Ed è proprio così: un breve, ma intensissimo amore che adesso ci lascia attoniti e affranti, ma di cui faremo memoria. Lo ricorderemo così, con il suo immenso sorriso e la gioia di giocare insieme. Ed anche se non siamo capaci di immaginare il campo senza di te, sappiamo che quando al novantesimo segneremo il goal decisivo, questo sarà il segno che sei passato, per l'ennesima volta, a salutarci e a ridere con noi. Addio Davide, che il vento ti porti".

Seguici sui nostri canali