Tragedia a Teramo

Catena d’acciaio tesa tra due alberi: ucciso motociclista di 25 anni

La vittima è il giovane Damiano Bufo, che si stava allenando in moto con alcuni amici

Catena d’acciaio tesa tra due alberi: ucciso motociclista di 25 anni
Pubblicato:

Stava facendo motocross con alcuni amici in una domenica pomeriggio dedicata al divertimento. Ma a un certo punto, gioia e spensieratezza hanno lasciato spazio al dramma. Damiano Bufo, 25 anni, è morto, ucciso da una catena di acciaio posizionata tra due alberi. E' successo a Bisenti, in provincia di Teramo, domenica 17 marzo 2024.

Damiano Bufo, ucciso da una catena d'acciaio tra due alberi

Una vera tragedia quella consumatasi domenica 17 marzo 2024. Bufo, secondo quanto ricostruito, stava facendo motocross con alcuni amici. Il giovane era da poco residente a Bisenti, dove si era trasferito da Castiglione Messer Raimondo, paese limitrofo, dove la famiglia aveva un’azienda agricola e che aveva venduto prima di spostarsi.

La sua grande passione era appunto quella per il motocross, che praticava con un gruppo di amici (che erano con lui al momento della tragedia) partecipando anche a gare locali e regionali.

La tragedia

Secondo quanto ricostruito, Bufo si trovava in sella alla sua moto da cross, una Ktm Duke 350, con la quale si stava allenando s u alcuni terreni incolti e di proprietà privata. A un certo punto si sarebbe schiantato contro una catena piazzata tra due alberi per delimitare l'accesso a una stradina privata.

L'impatto è stato terribile e gli avrebbe provocato una forte emorragia, costatagli la vita nonostante il disperato intervento dei soccorritori dell'ambulanza, prontamente allertati dagli amici.

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali