Cronaca
Vatti a fidare...

Commessa al primo giorno di lavoro ruba l'incasso e scappa

La ragazza, 27 anni, è fuggita a gambe levate. Fuori l'attendeva un complice. I due sono stati arrestati.

Commessa al primo giorno di lavoro ruba l'incasso e scappa
Cronaca 29 Settembre 2022 ore 17:42

Aveva fatto una buona impressione al colloquio ed era stata assunta. Ma l'apparenza spesso inganna, e questo è proprio l'esempio giusto. Perché al suo primo giorno di lavoro da commessa a un certo punto ha aperto il registratore di cassa, ha preso i soldi (circa 120 euro) ed è scappata sotto gli occhi attoniti dei titolari del negozio e dei colleghi. Un episodio incredibile avvenuto a Ginosa Marina (Taranto) e che si è concluso con l'arresto della donna e di un complice che l'attendeva all'esterno.

Al primo giorno di lavoro come commessa... ruba l'incasso

La storia è veramente incredibile. La ragazza, 27 anni,. era stata assunta nell'esercizio commerciale e stava lavorando. A un certo punto però, all'improvviso, ha messo in atto il suo piano. Sì, perché tutto fa pensare che non si sia trattato di un raptus, ma che fosse tutto organizzato nei dettagli. Perché all'esterno c'era pure un complice che l'attendeva e con cui si è data alla fuga. 

Ha dunque infilato le mani dentro il registratore di cassa e ha intascato tutto quello che ha trovato dentro. Dopodiché, con la refurtiva addosso, si è data alla fuga, salendo su un'auto condotta da un 34enne ferma fuori dal negozio.

L'arresto

A quel punto agli attoniti titolari del negozio non è restato altro da fare che chiamare le forze dell'ordine. A cui hanno potuto dare tutti i dati della ladra, dato che l'avevano assunta. E così le ricerche sono state piuttosto semplici per le forze dell'ordine, che nel giro di pochissimo tempo hanno rintracciato la ladra e il complice e li hanno arrestati.

Adesso dovranno rispondere di furto aggravato ai danni del negozio. La refurtiva è stata recuperata e restituita al negoziante, che probabilmente la prossima volta terrà d'occhio con maggiore attenzione i propri dipendenti.

 

Seguici sui nostri canali