Cronaca
dramma a udine

Cede la ringhiera della finestra, bambina di 4 anni precipita nel vuoto: è grave

La piccola è stata portata d'urgenza in ospedale. Esclusa qualsiasi responsabilità dei genitori.

Cede la ringhiera della finestra, bambina di 4 anni precipita nel vuoto: è grave
Cronaca 20 Luglio 2022 ore 08:53

Ha aperto la finestra della mansarda di casa e si è affacciata, ma a quel punto la ringhiera di ferro su  cui si è appoggiata ha ceduto e lei è caduta nel vuoto da circa sette metri d'altezza. Sono ore d'apprensione per una bambina di 4 anni residente a Udine e  ricoverata in gravi condizioni in ospedale.

Udine, cede la ringhiera, bambina di 4 anni precipita da 7 metri

Il drammatico episodio è avvenuto nel pomeriggio di martedì 19 luglio 2022. La piccola, secondo quanto è stato ricostruito sinora, sarebbe riuscita a raggiungere la finestra della mansarda di casa (la famiglia, di origine straniera, abita in una casa su due livelli in via Cividale a Udine) e l'avrebbe aperta. A quel punto però, l'imprevisto: la grata in ferro ha ceduto, facendo precipitare la piccola nel vuoto.

 L'allerta dei vicini

Sul posto sono subito arrivati gli operatori dell'ambulanza, che hanno trasferito la piccola all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine, dove è  stata già sottoposta a un delicato intervento per asportare un vasto ematoma alla testa. Le sue condizioni sono gravi e la prognosi è ovviamente riservata.

In strada anche la mamma della bambina, sotto shock, insieme ai residenti del quartiere, che hanno allertato i soccorsi e alle Forze dell'ordine, che hanno eseguito i rilievi.

Le indagini

Spetta agli inquirenti capire il perché del cedimento della grata. Intanto, dai primi accertamenti, sarebbe da escludere qualsiasi responsabilità di tipo penale per i genitori: la piccola sarebbe riuscita ad aprire la finestra in un momento di distrazione della mamma. In casa con loro c'era anche il fratellino, che dormiva in un'altra stanza.
Ma al momento tutta l'attenzione è verso l'ospedale, per capire come reagirà la bambina.

Seguici sui nostri canali