Cronaca
Scene da horror

Cannibali in spiaggia a Rimini: stacca un dito a morsi durante una rissa fra stranieri e se lo mangia

Dopo le botte e i colpi di ombrellone, si è scagliato contro il rivale staccandogli una falange della mano destra. A quel punto il brutale atto di cannibalismo.

Cannibali in spiaggia a Rimini: stacca un dito a morsi durante una rissa fra stranieri e se lo mangia
Cronaca 09 Giugno 2022 ore 11:22

Scene da horror sulle spiagge di Rimini. Quella che è nata come una resa di conti tra quattro giovani, due nigeriani e due albanesi, è terminata con un episodio che ha scioccato tutti quanti. Dopo i pugni, i calci e i colpi di ombrellone, uno dei due africani si è avventato sull'avversario bloccandogli una mano e staccandogli a morsi la falange di un dito. Un atto estremo a cui, tuttavia, ha fatto seguito qualcosa di ancora più sconcertante: non contento di quello che aveva fatto, si è infine mangiato il suo dito.

Resa dei conti sulla spiaggia di Rimini tra quattro stranieri

Una vicenda a dir poco scioccante. Una rissa tra quattro giovani stranieri, lungo il litorale romagnolo di Rimini, si è trasformata in un episodio di cannibalismo. I fatti si sono verificati nella notte tra lunedì 6 e martedì 7 giugno 2022, all'altezza del bagno 70, luogo solitamente frequentato da ragazzi e famiglie. La zuffa è scattata verso le 3 di notte ed è stata improvvisa e violentissima.

Protagonisti della resa dei conti quattro stranieri, due nigeriani e due albanesi. Sul posto sono immediatamente intervenute le guardie giurate, in servizio notturno presso gli stabilimenti balneari, che, allertate dalle forti urla, hanno bloccato l'aggressione. Successivamente sono sopraggiunte anche le forze dell'ordine. Nel mentre, tuttavia, uno dei protagonisti della bagarre era riuscito a scappare, altri tre invece sono stati arrestati.

Il dito staccato a morsi (e mangiato)

La scena che si sono ritrovati di fronte agli occhi le guardie giurate prima e gli agenti poi era a dir poco sconcertante. Come è stato ricostruito dalle forze dell'ordine, durante la rissa in mezzo a lettini, tra calci, pugni e colpi di ombrellone, uno dei due nigeriani si è scagliato improvvisamente contro uno dei rivali, bloccandogli la mano destra e staccandogli a morsi una falange. La gravità del suo gesto, tuttavia, non si è fermata a quello: non contento di quello che aveva fatto, infatti, ha deciso di mangiarsi il dito, proprio davanti agli occhi dell'albanese.

Tra gli arrestati ci sono ora il 25enne nigeriano, autore dell'atto di cannibalismo, e il ragazzo albanese che ha perso il dito. Il raccapricciante dettaglio in questione sarebbe peraltro emerso solo in un secondo momento, dopo che le forze dell'ordine avevano sedato gli animi e separato i litiganti. L'accusa per i tre è di rissa aggravata. Al nigeriano artefice dell'atto di cannibalismo il pubblico ministero contesta anche lesioni personali gravissime.

Rivalità amorosa o altro?

Tutti i protagonisti, compreso il ferito (per il quale si era resa necessaria l'assistenza medica), compariranno davanti al giudice per l'udienza di convalida.

TI POTREBBE INTERESSARE: Doppio femminicidio a Vicenza: spara all'ex moglie e fugge con la compagna. La uccide e si suicida

La violenza, secondo quanto raccontato in questura dai protagonisti, sarebbe stata provocata da una rivalità amorosa. Ma gli investigatori non sarebbero troppo convinti da questa versione, che peraltro al momento non avrebbe trovato riscontri.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter