Cronaca
Tragedia ad alta quota

Incidente in tuta alare: base-jumper si schianta contro il Monte Bianco e muore

Il corpo del paracadutista è stato recuperato a 2.600 metri di quota alla base del ghiacciaio del Freney.

Incidente in tuta alare: base-jumper si schianta contro il Monte Bianco e muore
Cronaca 21 Luglio 2022 ore 15:24

Una tragica vicenda si è verificata nel corso della mattinata di oggi, giovedì 21 luglio 2022, in vetta al Monte Bianco, nel territorio di Courmayeur. Un base-jumper, di cui ancora non sono state rese note le generalità, è deceduto dopo essere precipitato in un incidente con la tuta alare. Il corpo è stato recuperato a 2.600 metri di quota alla base del ghiacciaio del Freney.

(Copertina: immagine di repertorio)

Tragedia sul Monte Bianco: paracadutista muore dopo un incidente in tuta alare

IL LUOGO DELLA TRAGEDIA:

Una vera e propria tragedia ad alta quota. Come raccontato da AostaSera,nel corso della mattinata di oggi, giovedì 21 luglio 2022, un base-jumper è deceduto a seguito di un drammatico incidente con la tuta alare avvenuto sul Monte Bianco. Il paracadutista, stando alle prime informazioni, sarebbe precipitato andandosi a schiantare alla base del ghiacciaio del Freney, in val Veny, sul territorio di Courmayeur (Valle d'Aosta).

Le generalità del base-jumper al momento non sono state rese note, ma il recupero della sua salma è avvenuto ad una quota di 2.600 metri da parte del Soccorso Alpino Valdostano. A lanciare l'allarme è stato un collega che si è lanciato con lui questa mattina verso le 7. I due, dopo aver raggiunto il rifugio Monzino, avevano spiegato ai gestori di voler scalare l'Aiguille Croux, vetta di 3.251 metri, per poi lanciarsi nel vuoto con la tuta alare e aprire il paracadute prima di atterrare. Purtroppo però il giovane base-jumper è stato vittima di un brutale incidente.

Sul posto anche il Soccorso Alpino della Guardia di finanza di Entrèves, incaricato delle operazioni di riconoscimento ufficiale del cadavere e degli accertamenti utili a ricostruire la dinamica dell’incidente, al momento in via di valutazione. La salma è stata portata alla camera mortuaria di Courmayeur, dove resterà per ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Voli dal Monte Bianco: lo scorso anno allentate le restrizioni

Era da tempo che non si verificavano tragedie simili sul Monte Bianco: il picco massimo di vittime con la tuta alare era avvenuto nel 2016. In quell'occasione il sindaco di Chamonix, sul versante francese, aveva vietato i voli: il provvedimento era stato deciso dopo che un giovane in tuta alare si era schiantato perdendo la vita contro una casa in costruzione in pieno centro abitato. L'anno scorso il divieto assoluto è stato ammorbidito con paletti comunque molto stringenti. Sul versante italiano, viceversa, non vigono restrizioni.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter